Donnarumma, rinnovo o cessione: la posizione del Milan

Gianluigi Donnarumma senza prolungamento del contratto non potrà rimanere al Milan. Il club spera nell’accordo, altrimenti il portiere verrà venduto nel prossimo mercato estivo.

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Il futuro di Gianluigi Donnarumma è incerto. Ma al Milan la posizione è chiara: o ci sarà il rinnovo di contratto oppure verrà ceduto nella prossima sessione estiva del calciomercato.

Il club rossonero non può permettersi di perdere a parametro zero un talento come Gigio. La trattativa per il prolungamento contrattuale oltre la scadenza di giugno 2021 non è facile. L’ingaggio che percepisce il portiere campano è già altissimo (6 milioni di euro netti annui) e, considerando anche la situazione del bilancio rossonero, un aumento è difficile da concedere.

LEGGI ANCHE -> AL MILAN PIACE AJER: IL CELTIC SPARA ALTO SUL PREZZO

Donnarumma resta o parte?

Mino Raiola, agente di Donnarumma, ha già fatto intendere di non credere al progetto Milan. Negoziare con lui è molto complicato. La società spera di riuscire a trovare un accordo, perché Gigio è ritenuto un elemento fondamentale della squadra anche per il futuro. Nonostante la giovane età, è un leader e un uomo-simbolo. Perderlo metterebbe a rischio la credibilità del progetto rossonero.

La dirigenza farà il possibile per rinnovare il contratto del portiere 21enne. Ma se un’intesa non dovesse essere raggiunta, la cessione diventerà inevitabile. Il Milan non può perdere a parametro zero Donnarumma. La vendita del suo cartellino può portare nelle casse rossonere una somma importante. A bilancio verrebbe registrata una plusvalenza notevole e ci sarebbe anche un risparmio sul monte ingaggi.

Oggi Tuttosport spiega che Ivan Gazidis vorrebbe abbassare i costi degli stipendi e pensa a un taglio per Gigio in caso di rinnovo. Difficile che Raiola accetti tale condizione. E lo stesso portiere, desideroso di misurarsi ad alti livelli, potrebbe pensare all’addio al Milan per poter giocare in Champions League.

LEGGI ANCHE -> LA FIGC NON ESCLUDE L’ANNULLAMENTO DELLA SERIE A 2019/2020