Tuttosport – Milan, idee Sirigu e Meret per sostituire Donnarumma 

Il Milan si cautela in caso di addio effettivo di Gianluigi Donnarumma. Come riferisce Tuttosport, il club ha già puntato Salvatore Sirigu e Alex Meret per la porta. E spunta già un incontro… 

Pierluigi Gollini, Alex Meret e Salvatore Sirigu (©Getty Images)

Milan, occhi puntati sull’erede di Gianluigi Donnarumma. Perché giorno dopo giorno, purtroppo, è sempre più concreto il rischio di perdere il classe 99. Così il Diavolo è chiamato a cautelarsi con un sostituto un caso di epilogo spiacevole. Perché in scadenza nel 2021, la situazione appare a oggi estremamente complicata e quasi ineluttabile.

Lo scenario è fondamentalmente il seguente: o rinnoverà nell’immediato, oppure la società sarà costretto a cederlo per non rischiare di perderlo a parametro zero tra un’estate. Elliott vorrebbe anche prolungare, ma alle proprie condizioni che non coincidono affatto con quelle di Mino Raiola che anzi spinge per la separazione e il salto di qualità del suo assistito.

Milan, due idee per sostituire Donnarumma

Ivan Gazidis, su volere della proprietà, preferirebbe spalmare quell’ingaggio da 6 milioni di euro che rappresenta un’eccezione sul monte ingaggi forse non più tollerabile. Uno scenario tuttavia irrealizzabile per Raiola, il quale, oltre a un aumento sul piano economico, pretende anche un Milan competitivo affinché Gigio resti in rossonero.

Ma il club ha le mani legate in tal senso e punterà sui giovani per ripartire, dunque ecco che si innesca un pericoloso cortocircuito senza via di uscita. La sua presenza dunque è tutt’altro che scontata, tanto che Zvonimir Boban – rivela Tuttosport oggi in edicola – si stava già guardando intorno con Paolo Maldini alla ricerca di un profilo con cui cautelarsi in caso di effettiva separazione.

C’erano in particolare due nomi sulla lista: Salvatore Sirigu del Torino e Alex Meret del Napoli. Il primo è insoddisfatto degli sviluppi in casa Toro e a 33 anni difficilmente rifiuterebbe una tale sfida. E’ inoltre in scadenza nel 2020 e percepisce un ingaggio poco inferiore dei 2 milioni di euro, dunque in piena linea con i parametri. Sembra inoltre che abbia già scambiato qualche chiacchiera con Maldini al termine del match di Coppa Italia dello scorso 28 gennaio.

L’alternativa è invece l’ex Udinese, un giovane dal grande futuro. Un investimento importante per Aurelio De Laurentiis, ma il giocatore ha finito col perdere il posto da titolare in favore di David Ospina con l’arrivo di Gennaro Gattuso. E il fatto che anche lo stesso Napoli stia corteggiando Sirigu – come rivela sempre il giornale – lascia intendere che Meret è tutt’altro che incedibile.

Ora anche Donnarumma non si accontenta

Oltre che Raiola, anche lo stesso Donnarumma sembrerebbe non convinto dell’attuale situazione. Il giocatore, infatti, ha voglia di misurarsi con livelli più alti e il Milan non sarà in Champions anche nella prossima stagione. E col progetto che Gazidis ha in mente, i tempi sembrano tutt’altro che stretti per tornare alla ribalta.

Dunque sarà addio in caso di mancata fumata bianca. Via per almeno 50 milioni di euro, cifra che permetterebbe una sana plusvalenza trattandosi di un talento proveniente dal settore giovanile. Sullo sfondo restano soprattutto due soluzioni: la Juventus da una parte, da sempre interessata a Donnarumma malgrado tutto, e il Paris Saint-Germain di Leonardo che quest’estate potrebbe rialzare l’offerta rispetto all’ultima proposta.

LEGGI ANCHE: MILAN, LA RICHIESTA DI RANGNICK PER FIRMARE