Marianella avvisa il Milan: “Rangnick bravo, ma ha un difetto”

Il commento del giornalista e cronista di Sky Sport, che svela un possibile difetto di Ralf Rangnick, papabile neo tecnico rossonero.

Ralf Rangnick (©Getty Images)

Il Milan punterà tutto su Ralf Rangnick. Ormai da settimane si continua a fare il nome del tecnico tedesco per il nuovo progetto rossonero.

Un nome che a Ivan Gazidis piace particolarmente. Ma non è ancora sicuro che l’ex allenatore del Lipsia possa sbarcare a giugno prossimo, anche per il caos Coronavirus che sta rallentando i programmi di tutti.

In molti elogiano Rangnick come un profeta del calcio moderno, addirittura c’è chi lo indica come l’erede di Arrigo Sacchi per filosofia e capacità tecniche. Ma non mancano i difetti nella personalità e nel lavoro del tedesco.

Lo ha ammesso Massimo Marianella, cronista di Sky Sport e grande conoscitore del calcio internazionale: “Il Milan faccia attenzione: Rangnick è un conoscitore di calcio e un grande scopritore di talenti. Ma ha un difetto, va in difficoltà sotto pressione”.

In pratica quando la posta si alza, Rangnick non riesce ad essere all’altezza, secondo Marianella. Lo dice la sua carriera da allenatore: Rangnick ha sempre fatto benissimo partendo dal basso, nelle rifondazioni. Ma ha poi mollato la presa quando c’era da fare il salto di qualità.

Basti guardare le esperienze ‘a metà’ alla guida di Stoccarda, Hannover e Schalke 04. Quest’ultima conclusa con le dimissioni a causa di un esaurimento nervoso.

Un uomo capace, oculato e dalle idee moderne, ma allo stesso tempo fragile e incompiuto. Gazidis dovrà capire bene se affidarsi seriamente a lui.

LEGGI ANCHE -> EUROPEI NEL 2021, COME CAMBIA LA NAZIONALE