Serie A, serve accordo sulla ripresa degli allenamenti: ipotesi 3 aprile

Milanello
Milanello (foto acmilan.com)

La Serie A deve decidere quando consentire la ripresa degli allenamenti alle squadre. Non c’è ancora una linea comune e domani ci sarà una riunione informale per discuterne.

Il Corriere dello Sport spiega spiega che ieri ci sono state scintille soprattutto tra Claudio Lotito e Giuseppe Marotta. Il presidente della Lazio spinge per una ripresa in tempi brevi. A favore anche Atalanta, Napoli, Cagliari e Udinese. L’amministratore delegato dell’Inter vede ancora lontana la ripartenza del campionato e vuole condizioni analoghe per tutti. Posizione appoggiata anche da diverse altre squadre.

Marotta pensa che senza una linea comune si mettono a rischio la salute degli atleti e la regolare ripresa del campionato. L’ipotesi di accordo prevede una ripartenza degli allenamenti per il 3-4 aprile per le squadre a ranghi completi, ma dà facoltà alle società delle Regioni colpite non da una vera e propria emergenza come per esempio la Lombardia di aprire i loro centri tecnici a piccoli gruppi di calciatori (3-4 a turno). Il tutto sotto la responsabilità dei rispettivi medici sociali.

Da capire se il Governo adotterà ulteriori misure restrittive per combattere la diffusione del Coronavirus. Era emersa la possibilità di porre un freno allo sport all’aperto per limitare il proliferare della “fitness mania” di questi giorni.

LEGGI ANCHE -> RAFAEL LEAO DEVE RISARCIRE LO SPORTING LISBONA