Milan, Spalletti insidia Rangnick: il progetto può cambiare

Luciano Spalletti può tornare in auge: l’allenatore toscano è una delle alternative per la panchina rossonera della prossima stagione.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti (©Getty Images)

Con lo stop forzato al campionato diventa automatico in questa fase parlare del Milan che verrà.

Si discute spesso sui giornali del dopo-Pioli, ovvero dell’allenatore che il Milan sceglierà per il suo prossimo progetto tecnico. Difficile ad oggi che il mister emiliano possa restare in panchina anche nella prossima stagione.

Salgono le quotazioni di Luciano Spalletti. Il tecnico toscano, secondo il Corriere dello Sport, potrebbe tornare in auge seriamente, dopo il mancato accordo dello scorso autunno.

LEGGI ANCHE -> NON SOLO RANGNICK, LE 3 ALTERNATIVE PER LA PANCHINA

Spalletti primissima alternativa dunque a Ralf Rangnick, il manager tedesco che resta in cima alle preferenze di Ivan Gazidis.

Scegliere l’ex Roma e Inter sarebbe però uno stravolgimento del progetto che Gazidis sembra voler sposare attualmente: Rangnick creerebbe un Milan giovane, di prospettiva ed a basso costo.

Spalletti punterebbe invece su una squadra più matura, d’esperienza, con l’obiettivo di rilanciare alcuni calciatori in crisi e magari accostandoli a 2-3 acquisti di medio-alto livello.

Insomma, due progetti molto dissimili e lontani. La dirigenza del Milan dovrà scegliere a quale affidarsi, anche se Gazidis al momento pare intenzionato a convincere Rangnick nel più breve tempo possibile.

LEGGI ANCHE -> MILAN, ADDIO AD ALCUNI BIG IN ESTATE