Milan, avanti con Calhanoglu: Rangnick lo voleva al Lipsia

Milan, continuerà l’avventura rossonera di Hakan Calhanoglu. Ralf Rangnick, infatti, è un suo estimatore e lo voleva fortemente al Lipsia nel gennaio 2018. L’affare all’epoca sfumò per un motivo ben preciso… 

Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Il nuovo Milan ripartirà sicuramente da Hakan Calhanoglu. Perché come evidenzia Tuttosport oggi in edicola, il talento turco, unico sopravvissuto in questi anni di continue rivoluzioni, è da tempo un pallino del tecnico Ralf Rangnick pronto ad approdare in rossonero.

Lo è in particolare dalla stagione 2018/19, quando il club rossonero e il Lipsia, guidato proprio dal manager tedesco,  sembravano pronti a poter chiudere la trattativa nella sessione invernale.

Ci furono contatti importanti tra le parti, il trasferimento sembrava davvero concreto ma sfumò tutto anche per la ferma volontà di Gennaro Gattuso. Malgrado un periodo parecchio deludente infatti, causa anche problemi extra-calcistici del giocatore in crisi con la moglie, Rino non volle rinunciare al fantasista ex Bayern Leverkusen su cui puntava tantissimo.

Così saltò tutto. E ad annunciarlo fu lo stesso Rangnick in conferenza stampa: “Conosciamo il giocatore per averlo visto all’opera nella Budesliga. Ci interessa, ma oggi sta giocando con continuità al Milan e finanziariamente non è un’operazione fattibil”. Il Diavolo, in effetti, chiese 25 milioni di euro nella circostanza. Una cifra che la società teutonica non voleva e poteva investire in quel momento.

Un anno e mezzo dopo, Rangnick potrà abbracciare quel vecchio oggetto del desiderio soltanto sfiorato. E probabilmente opterà il centrocampo a rombo per valorizzare al meglio Calhanoglu. Proprio come ha provato a fare Stefano Pioli, spostandolo nella sua vera zona di competenza dopo anni ad adattarsi con risultati importanti sulla trequarti.

LEGGI ANCHE: MILAN, NUOVA IDEA PER RISOLVERE IL CASO PAQUETÁ