Home Calciomercato Milan Dall’Inghilterra: il Chelsea ha contattato Raiola per Donnarumma

Dall’Inghilterra: il Chelsea ha contattato Raiola per Donnarumma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Il Chelsea ha messo gli occhi su Gianluigi Donnarumma e ne ha già parlato con Mino Raiola. Il Milan dovrà valutare se rinnovare il contratto o cedere Gigio.

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Gianluigi Donnarumma continua ad essere al centro di indiscrezioni di calciomercato. Situazione inevitabile, considerando che il suo contratto con il Milan scade a giugno 2021.

La trattativa per il rinnovo non è stata avviata, anche perché ci sono dubbi sul progetto futuro del club. Gigio probabilmente vuole chiarezza e la pretende anche il suo agente Mino Raiola, che più volte ha messo in dubbio la validità dei piani futuri della società.

LEGGI ANCHE -> BOATENG: “VI SVELO I RETROSCENA DI LECCE-MILAN 3-4”

Calciomercato Milan, il Chelsea pensa a Donnarumma

Facile pensare che il noto procuratore voglia portarlo via da Milano e abbia già preso qualche contatto, fermo restando che sarà la volontà di Donnarumma a fare la differenza. Il problema è che il suo ingaggio è già altissimo (6 milioni di euro netti annui) e difficilmente Ivan Gazidis darà l’ok per un aumento.

Secondo quanto rivelato dal Sunday Express, il Chelsea ha chiesto a Raiola di essere tenuto aggiornato sui colloqui con il Milan. I Blues sono intenzionati ad investire su un nuovo portiere, dato che Kepa non convince Frank Lampard. Quello di Donnarumma è un profilo che piace molto.

Secondo il quotidiano britannico, il prezzo del cartellino di Gigio è di 55 milioni di sterline e per il Chelsea non rappresenta un problema. Dalla cessione di Kepa arriverebbe il denaro per poter fare un investimento sull’estremo difensore rossonero.

Donnarumma interessa anche a Real Madrid e Paris Saint-Germain. Recentemente ha ribadito il proprio attaccamento ai colori del Milan, però il futuro rimane incerto. Servirà aspettare un paio di mesi per avere uno scenario maggiormente chiaro.

LEGGI ANCHE -> MILAN, TAGLIO DEGLI STIPENDI: LA POSIZIONE DEL CLUB