Milan pronto a ripartire. Ma la ripresa è un rebus

I calciatori rossoneri sono quasi tutti a disposizione, pronti per ricominciare a lavorare sul campo. Ma c’è ancora tanta incertezza.

Milanello
Milan in allenamento (foto acmilan)

Il Milan ed i suoi calciatori sono pronti a ricominciare. Ma non si sa quando, visto che al momento non vi sono comunicazioni ufficiali sulla possibilità di riprendere gli allenamenti.

I rossoneri stanno lavorando da casa, cercando di tenersi in forma. Ma pesa l’assenza del lavoro sul campo e in gruppo. Paure e timori per l’effetto Coronavirus non sembrano essere all’ordine del giorno, visto che quasi tutti i membri della rosa milanista sono rimasti in città.

Come scrive la Gazzetta dello Sport soltanto Zlatan Ibrahimovic e Rafael Leao sono rientrati nei propri paesi d’origine (Svezia e Portogallo), come concesso dal Decreto governativo. Gli altri compagni di squadra sono invece ‘reclusi’ a Milano.

Pronti a ripartire, ma quando? L’idea della Lega Serie A è quella di provare a riprendere il campionato intorno al 20 maggio. Ma si attendono direttive, sperando che la quarantena forzata in tutta Italia abbia portato a buoni frutti.

Dopo il 13 aprile prossimo (data ultima delle restrizioni comunicate dal premier Conte) se ne saprà di più. Così come per la ripresa delle partite e le modalità di svolgimento del calendario.

LEGGI ANCHE -> DONADONI, BEL GESTO DALLA CINA