Home Milan News Gazidis, già due tentativi di portare Rangnick al Milan: il retroscena

Gazidis, già due tentativi di portare Rangnick al Milan: il retroscena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:56

Ivan Gazidis vuole affidare a Ralf Rangnick il rilancio del Milan. Già in altre due occasioni ha cercato di ingaggiarlo, ma Paolo Maldini e Zvonimir Boban dissero no.

Ralf Rangnick
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Ancora non è chiaro se Ralf Rangnick arriverà o meno al Milan, però è certa la stima che Ivan Gazidis ha nei suoi confronti. Si conoscono da anni e potrebbero ritrovarsi a lavorare insieme tra un po’ mesi.

Oggi il quotidiano Il Giornale svela che l’amministratore delegato rossonero ha già provato per due volte a portare il tedesco a Milano. La prima risale all’inizio dell’estate 2019, quando Gennaro Gattuso lasciò il club. Gazidis propose Rangnick per la successione, ma Paolo Maldini e Zvonimir Boban si opposero preferendo Marco Giampaolo.

La seconda è avvenuta a ottobre, proprio in seguito all’esonero dello stesso Giampaolo. L’ex CEO dell’Arsenal aveva tentato di riproporre la candidatura del tedesco, chiedendo a Maldini e Boban almeno di incontrarlo. Tuttavia, i due non hanno voluto assecondare Gazidis e alla fine è stato scelto Stefano Pioli, dopo che è naufragata l’opzione Luciano Spalletti.

Nonostante il no dei due dirigenti sportivi, l’amministratore delegato del Milan non ha mollato la presa. Anzi ha chiesto e ottenuto che un colloquio avvenisse a Londra con il manager di Elliott, Giorgio Furlani, tifoso rossonero sfegatato, che si occupa di seguire da vicino le vicende della società di calcio controllata dal fondo americano. L’esito è stato molto positivo.

Gazidis ha trovato maggiore credito presso la proprietà e ha deciso di proseguire sulla propria linea, arrivando anche allo scontro con Boban e Maldini. L’amministratore delegato rossonero vuole l’attuale Head of Sport and Development Soccer della Red Bull per rilanciare il Milan.

Secondo Il Giornale, l’intenzione di Rangnick è quella di ottenere sia la carica di allenatore che quella di direttore dell’area tecnica. Il tedesco avrebbe alle spalle collaboratori come Geoffrey Moncada e Hendrik Almstad, i due fidatissimi scelti da Gazidis per occuparsi il primo dello scouting e il secondo dell’impatto finanziario degli acquisti.

LEGGI ANCHE -> MESSAGGIO DI GAZIDIS A IBRAHIMOVIC E RAIOLA