CorSera – Rangnick-Milan: nessun precontratto, niente penali

Il trasferimento di Ralf Rangnick al Milan non è ancora qualcosa di definito, secondo il Corriere della Sera. L’accordo tra il club e il tedesco va trovato e non è scontato.

Ralf Rangnick Milan
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Continua ad esserci un alone di mistero sull’approdo di Ralf Rangnick al Milan. Le notizie che arrivano sono contrastanti. Alcune fonti danno per certo l’arrivo del tedesco, altre invece hanno informazioni diverse.

Oggi il Corriere della Sera scrive che non risulta esserci alcun precontratto tra Rangnick e il club rossonero, di conseguenza non esisterebbe nessuna penale che scatterebbe in caso di mancata finalizzazione dell’accordo. Il suo trasferimento al Milan è tutt’altro che definito, dunque.

Bisogna considerare che il dirigente tedesco è sotto contratto con la Red Bull fino al 2021 e dovrebbe svincolarsi. Il colosso austriaco ha grande stima di lui e in questi anni gli ha affidato il proprio progetto calcistico riuscendo a ottenere buoni risultati. Sicuramente vorrebbe evitare di perderlo, ma considerando i buoni rapporti non è escluso che gli venga concessa una risoluzione consensuale se dovesse richiederla.

I contatti tra il Milan e Rangnick sono concreti, data la forte volontà di Ivan Gazidis e del fondo Elliott Management Corporation di affidare al tedesco il rilancio del club. Bisognerà vedere se l’accordo arriverà, cosa non scontata visto lo scenario che si è venuto a creare a causa dello stop forzato della stagione. Programmare la prossima annata non è facile e l’attuale Head of Sport and Development Soccer della Red Bull è abituato a lavorare con tempo a disposizione e con un budget ben definito.

LEGGI ANCHE -> MILAN, CONTATTI CON L’AGENTE DI DAVID SILVA