Rangnick-Milan, il Coronavirus frena la trattativa

Ralf Rangnick ieri ha smentito di avere un accordo con i rossoneri. Ma il tecnico tedesco è ancora in pieno contatto con i dirigenti.

Ralf Rangnick
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Ieri è arrivata una smentita, seppur parziale. Ralf Rangnick ha fatto sapere di non avere ancora un accordo con il Milan per diventare prossimo allenatore rossonero.

Vero, ancora non si è arrivati al momento delle firme e dei programmi. Ma i contatti tra le parti sono continui, visto che Rangnick è l’uomo ideale secondo i piani di Ivan Gazidis e della proprietà Elliott.

Nei giorni scorsi, secondo quanto riporta Tuttosport, sono arrivati importanti chiarimenti telefonici tra le parti. Il Milan ha rassicurato Rangnick riguardo al tanto discusso budget di mercato, per costruire una squadra a sua immagine e somiglianza.

Ma molto dipenderà da quanto durerà l’emergenza Coronavirus. Più il calcio tarderà a riprendere, più si allontanerà la possibilità di vedere Rangnick sposare il progetto Milan. Il tedesco ha bisogno di tempo e programmazione per lavorare al meglio, opzioni che al momento sono impronosticabili.

Il punto definitivo sulla questione avverrà al termine dell’emergenza. Elliott e Gazidis vogliono incontrare Rangnick dal vivo, con un faccia a faccia che potrà meglio chiarire le richieste del manager e valutare il futuro dell’area tecnica rossonera.

LEGGI ANCHE -> MUSSO, DERBY PER IL PORTIERE DELL’UDINESE