Serie A, ripartenza al centro-sud: OMS-AIC d’accordo

La Serie A è chiamata a ripartire: tante le proposte messo sul tavolo, tra queste c’è anche quella di giocare solo al centro-sud: le parole di Ricciardi e Calcagno

serie a lega
Lega Serie A

La Serie A è pronta a ripartire ma solo in massima sicurezza. In queste ultime ore sta prendendo sempre più piede l’idea di concludere la stagione 2019/2020 solo negli impianti sportivi presenti nel centro-sud, dove il contagio è stato nettamente più basso rispetto al nord Italia.

La conferma arriva dall’OMS, attraverso le parole di Walter Ricciardi, consigliere del ministro Roberto Speranza: “C’è un discorso geografico: l’Italia non è tutta uguale a livello di contagi – ha ammesso a Radio Punto Nuovo – Al centro-sud non c’è stata quell’esplosione terribile del Nord. Differenziare le aree per livello di rischio è giusto, stiamo proponendo di giocare al centro-sud, non ha senso vietare attività dove ci sono zero casi come la Basilicata”.

L’Associazione Italiana Calciatori, con le parole del vicepresidente Calcagno, appoggia la proposta: “D’accordo a giocare al Centro-Sud? È quello che diciamo da qualche settimana – riporta Sportmediaset – Però ci affidiamo totalmente a chi si occupa di queste cose e come sistema sportivo dobbiamo capire se le indicazioni che ci danno sono applicabili al nostro mondo”.

LEGGI ANCHE: IL FUTURO DI RODRIGUEZ