Gilardino suggerisce: “Milan, avanti con Pioli e prendi Dzeko” 

Milan, parla Alberto Gilardino. L’ex rossonero, nonché attuale tecnico della Pro Vercelli, commenta le ultime vicende rossonero e suggerisce Edin Dzeko come sostituto di Zlatan Ibrahimovic. 

(©Getty Images)

Edin Dzeko per il Milan. E’ questo il suggerimento di Alberto Gilardino per l’attacco qualora Zlatan Ibrahimovic, per un motivo o per un altro, non dovesse proseguire la sua avventura rossonera. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’ex milanista ha commentato le ultime vicende in casa Diavolo.

Innanzitutto, si è detto stupito dal super rendimento dello svedese dati i 38 anni: “Ibra è straordinario, al Milan ha dato la scossa. A gennaio ero sicuro dell’impatto che avrebbe avuto nello spogliatoio, meno della tenuta atletica. Invece mi ha sorpreso, andrei avanti con lui anche l’anno prossimo”. 

E se invece questo non dovesse essere possibile, allora l’ex attaccante suggerisce appunto Dzeko per il reparto offensivo: “E’ uno degli attaccanti più completi in circolazione. Destro, sinistro, fortissimo di testa, costruisce. Magari non segnerebbe tantissimo ma la manovra ne gioverebbe”. 

Il Gila poi non ha dubbi: il Milan deve ripartire da Stefano Pioli e Paolo Maldini: “Se si vuole programmare una squadra proiettata nel futuro, con un mix di gioventù ed esperienza, Pioli è la persona giusta. E Maldini lo è alla scrivania: ha carisma e personalità. Se rimarrà però dovrà poter decidere”. 

Così come la fiducia, secondo l’attuale tecnico della Pro Vercelli, la meriterebbe anche il talentuoso seppur acerbo Rafael Leão: “Arriva da una realtà diversa, va aspettato, ma se Maldini e Boban hanno puntato su di lui significa che c’è materiale su cui lavorare. Su Hernandez e Bennacer hanno avuto ragione”.

LEGGI ANCHE: IBRA-BALOTELLI, SPUNTA UNA CLAMOROSA IDEA