Milan-Donnarumma, ancora insieme: conviene anche a Raiola

Il periodo di crisi economica che sta attraversando il mondo potrebbe spingere Raiola a rimandare la cessione di Donnarumma. Serve dunque il rinnovo.

Milan-Donnarumma, ancora insieme: conviene anche Raiola
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Il futuro di Gianluigi Donnarumma continua a tenere banco. Il portiere classe 1999 ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2021: senza rinnovo una permanenza in maglia rossonera sarebbe davvero complicato. Le prossime settimane saranno certamente quelle decisive.

La maggior parte dei tifosi del Milan sembra essersi rassegnato all’addio di Donnarumma e i tantissimi nomi per la successione non fanno altro che dare forza a questo pensiero.
Ma ad oggi non è stata ancora scritta la parola fine su questa storia, innanzitutto perché il volere di Gigio è quello di continuare a vestire i colori della sua squadra del cuore, i colori della squadra per cui ha sempre fatto il tifo.

Donnarumma non ha mai nascosto l’amore per il Milan, un fattore che ovviamente potrà avere il suo peso in fase di trattativa.

Ma – come tutti sappiamo – il difficile sarà convincere Mino Raiola. La presenza di Maldini, nella dirigenza, potrebbe certamente aiutare così come la conferma di Zlatan Ibrahimovic.

Ma a dare una mano al Milan potrebbe certamente essere il coronavirus e la crisi economica che sta colpendo il calcio. E’ ovvio che la prossima estate sarebbe il momento più sbagliato per vendere: incasserebbe meno il club rossonero ma anche Raiola e il suo assistito.

Donnarumma ha una carriera davanti e ancora tanti anni da giocare: se dovesse lasciare il Milan dovrebbe farlo per compiere un vero salto di qualità. Le scorse ore vi abbiamo parlato della crisi che sta colpendo il Real Madrid, che ad oggi non può permettersi l’acquisto di Donnarumma ma non può permetterselo nemmeno la Juve, che prima dovrebbe privarsi di Szczesny.

Un passaggio al Chelsea – la squadra che ad oggi ha mostrato più interesse – rappresenterebbe davvero un salto di qualità?

Il rinnovo di contratto, magari alle stesse cifre percepite adesso (non certo poco), può essere dunque la giusta mossa, in un periodo complicato come quello che stiamo vivendo, non solo per il Milan ma anche per Mino Raiola.

LEGGI ANCHE: FUTURO SEGNATO PER REINA