Donnarumma vuole rinnovare: il piano del Milan

Il Milan studia il rinnovo di contratto di Gianluigi Donnarumma, che sarebbe contento di restare. La società rossonera sta pensando alla giusta offerta per chiudere l’accordo e sta spuntando un’idea nuova.

Gigio Donnarumma vuole rinnovare
Gigio Donnarumma (Getty Images)

La stagione 2019/2020 ha certificato l’ulteriore crescita di Gianluigi Donnarumma, migliorato nel rendimento e divenuto ancora più importante nello spogliatoio. Il suo contratto è in scadenza nel giugno 2021 e il Milan non vuole perderlo.

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega il piano del club rossonero, consapevole che un rinnovo fino al 2025 è complicato. Gigio ha un ingaggio altissimo da 6 milioni di euro netti annui e, anche se Elliott è disposto a fare qualche eccezione, comunque la cifra resta altissima. Difficile che il portiere campano accetti una riduzione dello stipendio.

Tuttavia, secondo il quotidiano sportivo nazionale, si potrebbe attuare una strategia che consenta a Donnarumma di non sentirsi imprigionato al Milan. In che modo? Offrendo un prolungamento di un anno, dunque fino al 2022, a patto che accetti un ingaggio fisso più basso dell’attuale ma con l’inserimento di bonus.

A Elliott starebbe bene l’idea di un rinnovo con stipendio da 5 milioni netti per la stagione 2021-22 più un bonus importante per la Champions. Donnarumma vorrebbe rimanere al Milan, però per il futuro non è detto che cambi idea. Il prolungamento annuale gli permetterebbe di essere più libero di valutare il suo futuro nel caso in cui a Milano la situazione non migliorasse.

A nostro avviso è difficile pensare che un club come quello rossonero proponga un rinnovo di solo un anno. Anche perché nel 2021 ci si ritroverebbe di nuovo con lo scenario attuale di dover trattare per prolungare il contratto, con l’alternativa della cessione per non perdere Gigio a parametro zero alla scadenza. Vedremo cosa succederà.

LEGGI ANCHE -> BOBAN VOLEVA ICARDI AL MILAN: IL RETROSCENA