Tuttosport – Milan, Calhanoglu tra gli intoccabili: sarà confermato

Il Milan ripartirà dal suo numero 10 per la prossima stagione: Hakan Calhanoglu. Come infatti riferisce Tuttosport, il Diavolo lo confermerà ancora in vista di un rinnovo contrattuale. 

Hakan Calhanoglu Milan
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Nella categoria degli intoccabili. Come riferisce Tuttosport oggi in edicola, è qui che rientra Hakan Calhanoglu in vista della prossima stagione. Nonostante il contratto in scadenza nel 2021 e a prescindere da chi sarà la prossima guida tecnica rossonera.

Del resto inamovibile lui lo è stato sempre in questi anni. Nell’era cinese, nel capitolo Elliott e soprattutto con qualsiasi allenatore passato in casa Diavolo. E adesso, in vista di una nuova rivoluzione estiva, è destinato a essere anche tra i pochissimi superstiti di quel mercato da 230 milioni che sarà man mano cancellato.

Milan, Calhanoglu sarà confermato

Saluteranno infatti Mateo Musacchio, Ricardo Rodriguez, Lucas Biglia e Pepe Reina. Mentre pende un grosso punto interrogativo su Frank Kessie e si intravede una probabile conferma per Andrea Conti. Calhanoglu, invece, resterà per certo e presto si avvierà anche il discorso rinnovo per il quale l’ex Bayer Leverkusen sembrerebbe assolutamente predisposto.

Fu con Vincenzo Montella che iniziò il tutto. Il talento turco non ci mise molto a trovare una maglia da titolare al suo primo anno a Milano, alternandosi tra la mediana e la trequarti accanto a Suso e dietro un’unica punta. Quando poi arrivò Gennaro Gattuso, ecco che a Calhanoglu fu affidato un ruolo che poi manterrà per tantissimo tempo: l’esterno sinistro del tridente offensivo.

Anche con Marco Giampaolo e Stefano Pioli non è mai uscito dallo scacchiere milanista. E non vi uscirà al di là dello scenario in arrivo. Dovesse restare Pioli, infatti, non vi sarebbero problemi dal momento che ha ormai un rapporto consolidato e che gli ha affidato il ruolo da titolare proprio nel suo ruolo preferito.

Se invece arrivasse Ralf Rangnick, anche non sarebbe un problema poiché il tecnico tedesco più volte ha fatto capire di stimarlo e di volerlo al centro del proprio progetto. E anche un’eventuale terza via, al momento non individuabile, lo proietterebbe sempre al centro del discorso. Perché il Milan punta ancora tanto sul suo numero 10. Il quale, finora, ha mostrato solo a sprazzi il suo strapotere tecnico.

LEGGI ANCHE: MILAN, COMUNICAZIONE A SORPRESA DI IBRAHIMOVIC