Rebus Donnarumma: ma il Milan già le alternative in casa

Il rinnovo di Gianluigi Donnarumma è incerto. In caso di cessione partirà anche il fratello Antonio. Il Milan ha già le soluzioni interne per sostituirli.

Milan alternative a Donnarumma
Gigio Donnarumma (Getty Images)

Il Milan vuole provare a trattenere Gianluigi Donnarumma e gli offrirà un prolungamento dell’attuale contratto in scadenza a giugno 2021. Sull’ingaggio non sarà facile trattare, ma il club intende fare di tutto il possibile per raggiungere l’accordo.

Impensabile che il Milan lasci partire il proprio portiere a parametro zero tra un anno. Di conseguenza, senza intesa sul rinnovo ci sarà la cessione nella prossima finestra del calciomercato. Gigio è molto legato alla maglia e la società punterà anche su questo per strappare la sua firma, però trattare con Mino Raiola non è mai facile.

Reina e Plizzari per il dopo Donnarumma?

Se non si dovesse giungere a un accordo, allora Donnarumma verrebbe ceduto per una cifra che comunque consentirà di fare una grande plusvalenza. Anche suo fratello Antonio dovrebbe lasciare Milanello, dato che il suo futuro appare legato a quello di Gigio.

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che il Milan potrebbe puntare su una soluzione interna per rimpiazzarli. A fine stagione rientreranno dai rispettivi prestiti Pepe Reina e Alessandro Plizzari.

L’esperto spagnolo ha un contratto in scadenza a giugno 2021 e non gli dispiacerebbe tornare a Milano per un ultimo anno da titolare. All’Aston Villa ha trovato continuità, dopo la tanta panchina fatta in rossonero, e non è previsto un diritto di riscatto per il cartellino. I Villans potrebbero provare a trattenerlo in caso di salvezza e forse restare in Premier League non è soluzione a lui sgradita. Ma il Milan potrebbe richiamarlo alla base.

Reina ha grande carisma ed era tra i leader dello spogliatoio. La sua esperienza può essere importante anche per aiutare Plizzari nella crescita. Il giovane estremo difensore ha giocato in prestito a Livorno ed era riuscito a trovare continuità prima dello stop dei campionati. Forse è un po’ acerbo per essere titolare al Milan, ma per questo fare un anno da vice dello spagnolo può aiutarlo a maturare e farsi trovare pronto.