Serie A, Zampa: “In caso di positività si ferma tutto”

Parla Sandro Zampa. Il sottosegretario alla Salute fa chiarezza sulla ripresa della Serie A: il rischio di veder fermare tutto è davvero concreto

Serie A, Zampa: "In caso di positività si ferma tutto"
Serie A

Sono giorni caldi per la ripresa della Serie A. Le ultime novità sembrano complicare non poco il ritorno effettivo in campo. Sandro Zampa, sottosegretario alla Salute, intervenendo a Radio Kiss Kiss ha fatto chiarezza: “In caso di positività di un calciatore si ferma tutto. Scatta la quarantena per tutta la squadra e si ferma anche il campionato”.

Ecco quando ripartirà la serie A: “Le modifiche del protocollo della Figc sono dettate da una necessità di mettere in sicurezza gli atleti e di tutti quelli che ruotano intorno a loro. C’è la possibilità di riprendere gli allenamenti di squadra e mettere le premesse per tornare a riaprire la serie A.

Ci vuole pazienza: “Intanto ci si ricomincia ad allenare, i nostri atleti devono entrare in ritiro una volta testati ed essere risultati negativi. I giocatori testati devono andare in ritiro e vivere in una di bolla asettica. I sani con i sani restano sani. Il virus si propaga con un contatto di 15 minuti da persona malata a persona sana. Così si consente loro lo stato di perfetta salute”.

LEGGI ANCHE: IBRA A MILANELLO