Zaccardo: “Milan club glorioso. Ibrahimovic? Da tifoso lo terrei”

Intervista a Cristian Zaccardo, ex difensore del Milan e campione del Mondo con la Nazionale italiana ai Mondiali 2006.

Zaccardo Milan Ibrahimovic
Cristian Zaccardo (Getty Images)

La redazione di Sky Sport ha oggi intervistato un ex calciatore del Milan e di tanti altri club, il difensore Cristian Zaccardo.

Un terzino col vizio del gol, che ha indossato diverse maglie importanti. Prima di giocare nel Milan si è fatto valere con Bologna, Palermo, Wolfsburg e Parma.

Il ricordo della sua esperienza rossonera è ancora fresco: “Il Milan è la squadra più forte in cui ho giocato – ha detto Zaccardo – Un club glorioso. Avrei voluto vincere qualcosa in rossonero, ma sono arrivato in un periodo delicato e difficile. Non siamo riusciti a portare a casa trofei”.

Sul futuro di Zlatan Ibrahimovic: “Ibra è un campione, da tifoso lo terrei sicuramente. Ma se fossi un dirigente dovrei fare un ragionamento diverso, pensando al progetto tecnico, all’età del giocatore, all’utilità tattica. Bisogna valutare tutti i pro e i contro per un calciatore di 38 anni”.

Zaccardo è voluto tornare sul celebre autogol contro gli USA ai Mondiali 2006: “Ero titolare con Zambrotta sulle face. Se non avessi fatto quell’autorete Grosso non sarebbe mai divenuto titolare. Ci scherzo su, la gente spesso si ricorda di quell’episodio ma mi fa sorridere. So di aver fatto un’ottima carriera, anche all’estero”.

LEGGI ANCHE -> IL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DEL MILAN