Lorenzo Colombo: “Sognavo l’esordio da quando sono arrivato”

Tanta emozione per Lorenzo Colombo nell’aver esordito in Juventus-Milan di Coppa Italia a Torino. Il giovane attaccante della Primavera rossonera ha raccontato le sue sensazioni.

La partita Juventus-Milan di Coppa Italia ha lasciato l’amaro in bocca alla squadra rossonera, che non è riuscita a conquistare la finale. Tuttavia, c’è chi mezzo sorriso può farlo lo stesso.

Ci riferiamo a Lorenzo Colombo, che venerdì sera all’Allianz Stadium di Torino ha fatto il proprio debutto ufficiale con la maglia del Milan. Una bella emozione per l’attaccante classe 2002, subentrato all’83’ al posto di Lucas Paquetà. Purtroppo non ha avuto l’occasione per incidere, ma rimane la gioia di aver esordito.

In un video pubblicato su Youtube dal Milan, il giovane giocatore si è così descritto: «Sono un attaccante con un tiro molto potente e senso della posizione. Cerco di prendere spunto dagli attaccanti più forti del presente e del passato. Torres, Batistuta, Cavani, Lewandowski. Tutti nomi importanti».

Per quanto concerne la convocazione e l’esordio assoluto in rossonero ha commentato: «Una grandissima emozione. È quello per cui ho lavorato per più di 10 anni, da quando ho messo piede al Vismara. Sicuramente farlo in quello stadio contro quella squadra è motivo di orgoglio in più».

Colombo è il primo 2002 del Milan a debuttare in Prima Squadra. È il più giovane a esordire dall’agosto 2017, quando Matteo Gabbia scese in campo nel preliminare di Europa League. Proprio quest’ultimo gli ha dato dei consigli: «Ha provato le mie stesse cose – spiega Lorenzo – perché anche lui veniva dal settore giovanile. Ha saputo darmi dei consigli molto utili nei momenti importanti».

LEGGI ANCHE -> CALCIOMERCATO MILAN, L’OFFERTA DEL TORINO PER BONAVENTURA