Milan, Rebic ha chiesto scusa alla squadra: il retroscena 

Milan, Ante Rebic si è scusato con la squadra al ritrovo a Milanello. Lo rivela l’edizione odierna di Tuttosport. Ecco cosa è successo a Milanello e soprattutto la reazione della squadra. 

Rebic espulso Juve Milan
Ante Rebic espulso in Juventus-Milan (©Getty Images)

All’indomani della sconfitta che ha sancito l’eliminazione dalla Coppa Italia, Ante Rebic ha chiesto scusa alla squadra. Lo rivela Tuttosport oggi in edicola. Come riporta il quotidiano, l’attaccante, mortificato, ha fatto mea culpa con allenatore, staff e compagni di squadra al ritrovo a Milanello.

Una follia, quella giunta dopo appena 15 minuti, che ha di fatto mandato in aria ogni studio tecnico tattico preparato dal tecnico per ribaltare l’1-1 iniziale malgrado le innumerevoli assenze. La mazzata definitiva ai già piccoli e disperati sogni di gloria del Diavolo.

Da quanto emerge, c’è stato prima un confronto tra il giocatore e il tecnico – il quale non ha affatto nascosto il proprio dispiacere per quanto accaduto – e poi col resto del gruppo. Un’ammissione di colpa accettata da tutti, col giocatore apparso parecchio dispiaciuto per la situazione creatasi.

Ma Rebic ora avrà subito l’occasione per riscattarsi. Lunedì a Lecce, infatti, continuerà ad essere lui il punto di riferimento in attacco nel 4-2-3-1 rossonero. Soprattutto dopo l’ennesima bocciatura di Rafael Leão, il quale ha dimostrato di nuovo quell’indolenza fisica e mentale che lo frena maledettamente nonostante le enormi qualità di base.

LEGGI ANCHE: NUOVO ACQUISTO MILAN, DOMANI LE VISITE MEDICHE