Milan, Maldini-Gazidis insieme dopo 4 mesi: segnale alla squadra

Tutti uniti e compatti a Milanello. Compresa la dirigenza nonostante tutti gli screzi e i malumori di fondo. In vista del decisivo rush finale, Ivan Gazidis ha voluto mandare un messaggio all’ambiente. 

Gazidis Maldini a Milanello
Maldini, Gazidis e Massara (acmilan.com)

Ivan Gazidis, Paolo Maldini, Frederic Massara e Stefano Pioli. Tutti presenti e riuniti ieri in casa Milan. La dirigenza rossonera, malgrado screzi e situazioni, fa quadrato attorno alla squadra in vista del rush finale.

Come infatti evidenzia La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, giocato il bonus della Coppa Italia, l’Europa passa solo ed esclusivamente per il campionato. E serve piena compattezza per centrare l’obiettivo, anche se questa è forzata o quasi apparente.

Milan, dirigenza riunita a Milanello

Così ieri c’è stata chiacchierata di quaranta minuti tra tutte le parti citate, e ora l’intera dirigenza presenzierà lunedì sera a Via del Mare per la prima partita di campionato post pausa forzata.

L’obiettivo di Gazidis con questa mossa è chiaro: tenere unito un Milan oggettivamente provato dalle tensioni e fornire ai giocatori la tranquillità necessaria per una tentata rimonta.

È un ritorno alla normalità ha portato tuttavia un straniante nel gruppo, perché i calciatori non vedevano i vertici societari al completo a Milanello da almeno quattro mesi. E soprattutto nella mente c’è ancora ancora impresso il duro confronto tra Gazidis e Ibrahimovic andato in scena alcuni giorni fa.

L’amministratore delegato si è poi intrattenuto in particolare anche con il mister e il capitano Alessio Romagnoli. Al primo ha ribadito la stima per l’ottimo lavoro e gli ha chiesto di provare di condurre la nave in porto, col difensore si è invece parlato di svariati argomenti: dalla questione stipendi passando per lemotivazioni da ritrovare. Tutto con toni molto pacati.

Questo è il momento di resettare tutto e chiudere dignitosamente la stagione, poi ogni discorso verrà ripreso a fine stagione. E l’affare per Pierre Kalulu, chiuso dal Dt Maldini insieme al capo-scout Geoffrey Moncada, è la prova che tutti, nonostante tutto, stanno remando nella stessa direzione in questo finale.

LEGGI ANCHE: ALLARME MILAN, DUE GIOCATORI DIFFIDATI