Milan sprecone, contro la SPAL pareggio solo al 94′

SPAL Milan
SPAL Milan (Getty Images)

Stasera allo stadio Paolo Mazza di Ferrari si è giocata SPAL-Milan, partita valida per la 29ª giornata del campionato Serie A 2019/2020. Dopo le vittorie contro Lecce e Roma, i rossoneri andavano a caccia del tris.

Alla fine il risultato di 2-2 non serve a nessuno. La squadra di casa era andata avanti di due gol e quella di Stefano Pioli solo al 94′ è riuscita a pareggiare. Dopo i gol di Valoti e Floccari nel primo tempo, nella ripresa Leao e un’autorete di Vicari. Il Diavolo era anche in superiorità numerica dalla fine della prima frazione di gioco. Tanti rimpianti per il Milan.

Serie A, SPAL-Milan: racconto del primo tempo

Al 4′ prima conclusione in porta del Milan. È di Paquetà, che da fuori area ci prova col sinistro ma il tiro non è forte né angolato, parata facile per Letica. Al 6′ il brasiliano serve Castillejo, che dal limite calcia rasoterra non colpendo bene e non inquadra la porta. Poteva fare meglio, la posizione era invitante.

È la squadra di Pioli a fare la partita, mentre la SPAL punta soprattutto sul chiudere gli spazi e ripartire in contropiede. I ritmi di gioco non sono particolarmente alti in campo.

Al 13′ gol della SPAL con Valoti, bravo a mettere dentro dopo un pazzesco flipper nell’area del Milan sugli sviluppi di un corner. Dormita dei rossoneri, che dovevano essere molto più attenti. Un minuto dopo Castillejo accusa un infortunio muscolare dopo uno scatto e deve uscire. Al posto di Samu entra Saelemaekers, riscattato proprio oggi dal club di via Aldo Rossi.

Al 17′ conclusione a giro dentro l’area col destro di Calhanoglu, che chiama Letica alla respinta decisiva per evitare il gol dell’1-1. Il Milan sembra reagire allo svantaggio. Al 22′ ci prova ancora Hakan, stavolta da fuori, ma non inquadra la porta con il suo destro potente.

Al 23′ guizzo di Saelemaekers, che arriva al tiro dal limite e trova la deviazione per un corner. Sugli sviluppi dell’angolo colpo di testa di Paquetà, che per poco non centra il bersaglio. Il Milan non riesce a dare pressione continua alla SPAL, che non fatica a respingere le offensive rossonere.

Al 30′ clamoroso gol di Floccari, che da 30 metri calcia bene al volo e beffa un Donnarumma leggermente fuori dai pali. SPAL-Milan 2-0 alla mezzora. Al 33′ buona azione personale di Paquetà, che di destro da posizione defilata prova il tiro e trova la respinta di Letica. Due minuti dopo Rebic in area riesce a calciare col sinistro, palla fuori non di molto. Era una ghiotta chance.

Al 37′ il Milan sembra tornare in partita col gol di Calhanoglu, che di destro mette dentro su assist rasoterra di Rebic. Il turco non aveva calciato benissimo dall’interno dell’area, ma ha comunque preso in contro-tempo Letica. Ma successivamente la rete viene annullata perché Rebic era in fuorigioco per pochi centimetri.

Al 41′ ammonito D’Alessandro per fallo netto su Theo Hernandez. L’arbitro Mariani poi va a controllare sul monitor l’intervento ed espelle D’Alessandro. SPAL in dieci, il Milan deve approfittarne. Al 44′ Calhanoglu colpisce il palo esterno con un tiro basso da fuori area. Un minuto dopo ammonito Valdifiori per fallo su Paquetà.

Sei minuti di recupero concessi dall’arbitro Mariani. Nel secondo ci prova Theo Hernandez con un bolide mancino dalla distanza, palla alta anche se non di molto.

Successivamente grande assist di Romagnoli per Calabria, che al volo di destro manca per poco la porta. Peccato! Allo scadere del recupero Mariani fischia la fine del primo tempo. Milan sotto 2-0 contro la SPAL a Ferrara.

Serie A, SPAL-Milan: racconto del secondo tempo

Subito dopo l’intervallo Pioli mette Rafael Leao al posto di Calabria, con Saelemaekers che scala terzino destro. Cambia anche il modulo: 4-3-2-1 con Paquetà mezzala, Calhanoglu trequartista e Leao che affianca Rebic davanti. Nella SPAL fuori Valoti e Floccari per Missiroli e Fares.

Il Milan cerca di prendere in mano la partita. Al 50′ Paquetà calcia bene col sinistro da lontano, Letica mette in angolo. Poco dopo ci prova Bennacer, pallone fuori. Al 53′ buona azione della SPAL, ma Petagna calcia altissimo da fuori area. Un minuto dopo altro tentativo mancino di Paquetà, parata facile di Letica.

Al 55′ ancora il brasiliano, stavolta col destro dal limite, pallone deviato in corner. Al 57′ miracolo di Vicari, che vicino alla linea salva dopo il colpo di testa ravvicinato di Saelemaekers con palla indirizzata verso Paquetà, che avrebbe messo facilmente in rete.

Il Milan domina, però non trova la via del gol. Al 63′ Leao non aggancia bene e perde la possibilità di involarsi verso la porta, ma comunque serve precisamente Rebic che calcia alto da buona posizione.

Al 65′ fuori Theo Hernandez e Rebic, dentro Laxalt e Ibrahimovic. Invece Di Biagio due minuti dopo deve togliere Bonifazi per infortunio per inserire Salamon.

Al 70′ ottimo cross di Saelemaekers per Ibrahimovic, che di testa non inquadra la porta. Poteva fare meglio Zlatan. Al 70′ Pioli mette dentro pure Bonaventura per Bennacer. Un minuto dopo sponda di Ibra per Paquetà, che al volo calcia alto col sinistro.

Al 72′ tiro di Calhanoglu deviato e palla che per poco non beffa Letica. Comunque è angolo per il Milan, che però non si rende pericoloso. Al 73′ infortunio per Fares, entra Strefezza. Quest’ultimo ha una chance al 77′, ma calcia debolmente in area.

Al 79′ Leao fa 2-1 con un preciso piatto destro dall’interno dell’area. All’82’ uno stanchissimo Dabo lascia spazio a Cionek. Espulso Di Biagio per proteste all’83’.

All’86’ Ibrahimovic per poco non fa 2-2 su punizione potente calciata dalla distanza. All’88’ Gabbia di testa colpisce di testa su corner, ma la conclusione è centrale e Letica para facilmente. Un minuto dopo cross di Leao per Paquetà, che al volo di sinistro calcia debole e per Letica è semplice bloccare.

L’arbitro Mariani concede 6 minuti di recupero. Nel terzo Bonaventura prova il tiro al volo di destro da fuori area, palla alta. Poco prima murato un tiro a botta sicura di Leao in area. Al quarto autogol di Vicari su cross di Saelemaekers, il Milan fa 2-2.

Al 95′ Salamon rischia un’altra autorete su cross del belga. Al 96′ Mariani fischia la fine: 2-2 a Ferrara tra SPAL e Milan.