Napoli-Milan, pari al San Paolo: Kessie di rigore

Cronaca e risultato finale di Napoli-Milan del campionato di Serie A 2019/2020. Gattuso sfida il suo passato rossonero per la prima volta da allenatore.

Napoli Milan cronaca
Mertens e Kessie (©Getty Images)

Stasera allo Stadio San Paolo è andata in scena Napoli-Milan, gara valida per la 32ª giornata del campionato Serie A 2019/2020.

Dopo le vittorie contro Lazio e Juventus, i rossoneri frenano e non vanno oltre il 2-2 al San Paolo. Vantaggio iniziale di Hernandez, raggiunto dal gol di Di Lorenzo, su incertezza di Donnarumma. Nella ripresa Mertens ribalta il risultato, ma Kessie pareggia i conti su calcio di rigore per il 2-2 finale.

Napoli-Milan, il primo tempo

Nei primi minuti di gioco le due squadre si studiano senza accelerare, con il Napoli che sembra voler prendere le redini del gioco e il Milan ripartire in contropiede.

Al 4′ un lancio di Insigne prova a servire il taglio di Callejon, anticipato senza patemi da Donnarumma. Al 9′ ammonito Di Lorenzo in un brutto scontro ai danni di Hernandez.

Al 13′ prima grande occasione per il Napoli. Veloce trama di gioco con Insigne che apre sulla sinistra per Mertens. Il belga nello stretto salta in rapidità prima Conti e poi Kjaer e poi calcia: sul tiro Donnarumma riesce a deviare con una parata sensazionale.

Quattro minuti più tardi è sempre Insigne ad illuminare il gioco e conclude l’azione in autonomia. Il suo tiro viene ancora deviato da Donnarumma e finisce sul palo. Il fuorigioco di Mertens rende tutto inutile.

Al 18′ ancora pericoloso il Napoli con un fraseggio velocissimo tra Mertens e Callejon che seminano il panico in area del Milan. Il belga serve alla fine l’ex Real Madrid che calcia ma trova ancora pronto Donnarumma.

Al 20′ il Milan passa in vantaggio con Hernandez! Su un rovesciamento di fronte un cross di Rebic pennellato trova in area il numero 19 rossonero che col sinistro fulmina Ospina: 0-1!

Al 23prova a reagire il Napoli con Zielinski: il centrocampista polacco cerca la porta con un tiro potente che però si spegne sul fondo. Al 29′ ammonito Mario Rui per un’entrata in ritardo su Bennacer.

Al 34′ il Napoli trova il pari con Di Lorenzo. Calcio di punizione di Insigne che trova addormentata la difesa rossonera, Donnarumma la vede all’ultimo e respinge in maniera pessima. Sulla ribattuta si trova l’ex Empoli che deve solo spingerla in rete. 

Il Napoli dopo il pareggio gestisce meglio il pallone e sembra più vivo del Milan. Dopo due minuti di recupero, l’arbitro La Penna fischia la fine del primo tempo sul punteggio di 1-1.

La ripresa

Nell’intervallo Stefano Pioli decide di sostituire uno spento Paquetà con Saelemaekers. Nel secondo tempo parte aggressivo il Milan proprio con il belga che serve Ibrahimovic: lo svedese riesce a smarcarsi e trovare il giusto spiraglio per calciare. Tiro potente che però non impensierisce troppo Ospina.

Al 59′ il Napoli ribalta il risultato con Mertens. Assist perfetto di Ruiz per Callejon che serve in area l’ex PSV. Mertens calcia potente e batte Donnarumma, che non è esente da colpe.

Al 61′ Pioli corre ai ripari e opera un doppio cambio: fuori Calhanoglu e Ibrahimovic, dentro Bonaventura e Leao. Due minuti più tardi è proprio il portoghese a scuotere la squadra. Si libera dal limite dell’area e fa partire un tiro che sorvola la traversa.

Al 65′ Gattuso prova a rinforzare il centrocampo con forze fresche. Escono Fabian Ruiz e Lobotka ed entrano Demme ed Elmas. Al 72′ pareggia il Milan con Kessié su calcio di rigore. Bonaventura cerca di liberarsi in area, ma viene steso da Maksimovic. L’arbitro La Penna indica il dischetto, dal quale l’ivoriano non sbaglia, spiazzando Ospina.


Al 74′ altro doppio cambio per Gattuso: fuori Insigne e Mertens, dentro Lozano e Milik. Ammonito Hernandez per un brutto fallo sull’attaccante polacco. Stessa sorte tocca a Conti, per un entrata illegale su Mario Rui.

All’83’ altro cambio per il Napoli. Esce un ottimo Callejon per dare spazio a Politano. All’85 ammonito Saelemaekers per fallo su Di Lorenzo. Due minuti più tardi l’ex Anderlecht viene ancora ammonito ed espulso. All’88 cambio nel Milan: esce Rebic ed entra Krunic.

In questo frangente le squadre sembrano stanche, dopo aver speso tanto. Dopo cinque minuti di recupero termina la partita: 2-2.

 

LEGGI ANCHE ->