Napoli-Milan, Pioli: “Giocatori stravolti, finiamo senza rimpianti”

Le parole di mister Pioli dopo il pareggio per 2-2 tra Napoli e Milan, gara disputatasi poco fa allo stadio San Paolo.

Pioli Napoli-Milan
Stefano Pioli (Getty Images)

Stefano Pioli, al termine del combattuto match tra Napoli e Milan, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare il 2-2 finale: “Stasera è stata dura per la qualità dei nostri avversari. Avevamo speso tantissimo contro la Juventus e l’abbiamo pagato. Nel secondo abbiamo fatto meglio.

In queste partite se superi i momenti difficili poi riesci ad ottenere i risultati. Ibra arrabbiato nel momento del cambio? Perché stavamo perdendo e pretende sempre il massimo. Quando un giocatore esce dal campo non può essere contento”.

Alziamo l’asticella – “Io sono sempre stato convinto della qualità della mia squadra. Per costruire un modello di gioco ci vuole tempo. Noi lavoriamo insieme da poco tempo ma è stato abbastanza per diventare squadra. Ora stiamo alzando il livello, battendo le squadre che ci stavano davanti. E’ durissima giocare ogni tre giorni, a fine partita oggi avevo giocatori stravolti”.

Primo gol preso da Donnarumma – “Partiamo bassi per attaccare la palla. Loro hanno calciato bene, facendo fuori la posizione di Zlatan Ibrahimovic. Bisognava essere più attenti come linea a coprire lo spazio”.

Bennacer-Kessie – “Rendimento importante, stanno leggendo bene le situazioni. Hanno tirato la carretta fino ad oggi, vedremo volta in volta se tireranno il fiato. E’ stata una settimana impegnativa e contro il Parma qualche cambio lo farò”.

Futuro – “Io non sto pensando al mio futuro, è giusto così. Alleno una squadra che mi sta dando disponibilità totale. Il 3 agosto decideremo, per adesso è importante finire bene senza avere rimpianti”.