Pioli, nessuna chance. Elliott ostinato con Rangnick: i motivi

Milan, nessuna chance di permanenza per Stefano Pioli. Come infatti assicura La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, la società andrà avanti ostinata con Ralf Rangnick. Ecco i motivi. 

Rangnick ricci serie b
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Milan imbattuto nell’era post lockdown. Come la sola mitologica Atalanta è riuscita a fare. Nonostante ciò, tali risultati non basteranno a Stefano Pioli per tenersi stretta la panchina. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, Elliott ha ormai deciso e non ha assolutamente intenzione di indietreggiare o fare addirittura dietrofront.

Tra i vari motivi per cui la proprietà ha ormai deciso di puntare su Ralf Rangnick c’è anche la volontà di dare al club un’identità più internazionale. E per riuscirsi – a proprio avviso – servirebbe un profilo con carisma internazionale, capace di creare un sistema e un marchio dalle giovanili alla prima squadra. Un uomo che si occupi di tutto, compreso il settore medico.

Pioli sta traghettando nel migliore dei modi la squadra, ma non ha queste caratteristiche elencate. Il club gli garantisce assoluta vicinanza e stima, ma il suo futuro sarà altrove. Il tecnico, consapevole, vuole lasciare nel migliore dei modi. Ovvero con una qualificazione quanto meno in Europa League. Chiudere a testa alta la stagione, per poi salutare. Nonostante uno score potenzialmente da record in questo rush finale.

LEGGI ANCHE: MILAN, ARRIVA UNA PIOGGIA DI MILIONI: IL MOTIVO