Donnarumma: “200 presenze un sogno. Primo rinnovo? Che confusione”

Gigio Donnarumma ha tagliato contro il Sassuolo le duecento gare con la maglia del Milan. Il portiere rossonero ha dichiarato che un risultato del genere è un sogno che si avvera.

Gianluigi Donnarumma rinnovo Milan
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Gianluigi Donnarumma è destinato a diventare il simbolo del Milan. Quella squadra e quella società di cui è sempre stato tifoso: “Ho sempre tifato Milan. In camera ho ancora i poster di Kakà, Sheva e Abbiati”.

Il portiere rossonero ha parlato ai microfoni di Sky delle duecento presenze con il Milan e lo ha fatto con il cuore in mano: “È un sogno che si avvera. Duecento presenze a 21 anni sono incredibili. Devo essere orgoglioso di quello che ho fatto. Ringrazio i miei genitori che mi hanno trasmesso dei valori della famiglia”.

Donnarumma si è poi soffermato sull’attuale periodo del Milan, che sta proseguendo a una marcia invidiabile: “Avevamo perso tanti punti e avevamo una voglia matta di riprenderli. Il nostro vero valore è quello di adesso. Dobbiamo continuare così per raggiungere il nostro obiettivo”.

Il suo percorso al Milan è fatto di molti alti e pochi bassi, anche se la querelle sul rinnovo di contratto nel 2017 è stata pesante per l’estremo difensore rossonero: “C’era molta confusione, ma sono contento di tutto quello che ho fatto. La supercoppa a Doha il momento più bello”.

INFORTUNIO ROMAGNOLI: STAGIONE FINITA

Donnarumma: “Pioli grande tecnico”

Sempre di rinnovo di contratto si parla, ma quello di Stefano Pioli, che ha prolungato ieri il suo rapporto col Milan. Una domanda a Gigio non può che essere sul suo allenatore: “È una grande persona e un grande tecnico” – ha dichiarato Gigio.

Oltre a Pioli, Donnarumma ha avuto diversi tecnici in questi cinque anni di Milan, tutti gli hanno lasciato qualcosa di importante: “Gattuso ci trasmetteva grande grinta, Mihajlovic per me è tutto, perché mi ha fatto esordire a soli sedici anni. Montella, invece, mi ha sempre supportato e fatto sentire importante”.

Alex Baldarelli