Milan-Atalanta, per Pioli formazione stravolta: Kessie cambia ruolo?

Stefano Pioli obbligato a cambiare molto nella formazione titolare in vista di Milan-Atalanta. Le assenze lo costringono a fare scelte diverse dal solito.

Kessie difensore Milan Atalanta
Franck Kessie (Getty Images)

Il Milan venerdì riceve l’Atalanta in una situazione di emergenza. Infatti, Stefano Pioli deve fare i conti con diverse assenze importanti.

Per Alessio Romagnoli stagione finita. La risonanza magnetica ha confermato la lesione al polpaccio destro rimediata contro il Sassuolo. La trasferta in Emilia ha lasciato in eredità anche l’infortunio di Andrea Conti, seppur meno grave: trauma al ginocchio sinistro, ma senza lesioni a menischi e legamenti. Da capire i tempi di recupero.

Sicuri assenti Theo Hernandez e Ismael Bennacer per squalifica. C’è Simon Kjaer in dubbio per un affaticamento muscolare. Nel caso dovesse recuperare, affiancherà il giovane Matteo Gabbia al centro della difesa. In caso di assenza anche del danese, Pioli dovrà trovare un’altra soluzione.

Quella più naturale è l’impiego di Franck Kessie come difensore centrale, un ruolo che ha già ricoperto in passato. Il suo arretramento comporterebbe l’utilizzo di Rade Krunic come partner a centrocampo di Lucas Biglia, che rimpiazzerà Bennacer. Una mediana completamente rifatta, dunque.

In difesa Davide Calabria sostituirà Conti sulla fascia destra, mentre Laxalt prenderà il posto di Theo Hernandez a sinistra. Considerando anche Gabbia per Romagnoli, sono tre cambi obbligati per Pioli. Nell’allenamento di rifinitura a Milanello si capirà se Kjaer potrà essere convocato o meno.

Il Milan rischia di affrontare il big match contro l’Atalanta con difesa e centrocampo rivoluzionati. Non il modo migliore per giocarsela contro una delle migliori squadre della Serie A. La buona notizia dovrebbe essere il rientro di Samuel Castillejo, che oggi dovrebbe tornare a lavorare in gruppo.

MILAN-ATALANTA, PROBABILE FORMAZIONE ROSSONERA

(4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Gabbia, Kjaer (Kessie), Laxalt; Kessie (Krunic), Biglia; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.

LEGGI ANCHE -> Maldini premia Donnarumma: “Speriamo che la storia col Milan continui”