Muro Donnarumma, sui rigori è una sentenza: il dato

Numeri pazzeschi per Gianluigi Donnarumma come portiere del Milan. Il classe ’99 sui rigori è quasi insuperabile.

Donnarumma rigori parati
Donnarumma e il rigore di Malinovskyi (Getty Images)

Essere capitano del Milan a 21 anni è qualcosa di incredibile. Basti pensare che una leggenda come Franco Baresi ha indossato la fascia per la prima volta a quota 22.

Gianluigi Donnarumma continua a stupire, per qualità tecniche e per una leadership a dir poco precoce.

Ma l’altro dato che impressiona è quello legato ai calci di rigore battuti dai suoi avversari diretti. Un fondamentale nel quale Gigio sembra esaltarsi come pochi suoi colleghi.

La Gazzetta dello Sport ricorda che dal suo debutto, avvenuto in prima squadra nell’ottobre 2015, Gigio ha già parato ben 16 calci di rigore.

Contando tutti quelli respinti in gare ufficiali, comprese le lotterie di rigori in Coppa Italia, Donnarumma vanta una media altissima di penalty neutralizzati. L’ultimo proprio in Milan-Atalanta, ai danni di Malinovskyi.

17 invece i gol subiti dagli undici metri in carriera, mentre in quattro occasioni i tiratori diretti hanno fallito il rigore, calciando fuori dalla porta o sui legni.

Donnarumma è una vera e propria sentenza. Con la sua sicurezza e fisicità appare in grado di indurre all’errore gli attaccanti dal dischetto. Anche i più bravi ed esperti, come Ronaldo o Dybala.

Gigio ha vinto i duelli dagli 11 metri nel 40% delle occasioni. Percentuale altissima e ancora migliorabile. Si spera con la maglia del Milan addosso.

LEGGI ANCHE -> IBRAHIMOVIC, IL BIVIO PER IL FUTURO