Rossoneri Lux, perdite per un miliardo: come stanno le cose

Nelle ultime ore si è diffusa la notizia delle perdite per più di un miliardo della Rossoneri Lux. Facciamo chiarezza sulla situazione.

Milan rosso Rossoneri Lux
Casa Milan (©Getty Images)

La Rossoneri Lux, la società che detiene il 99,93% del Milan, avrebbe una perdita di più un miliardo. Sarebbe emerso questo dato un’analisi delle carte delle società riconducibili indirettamente al club di via Aldo Rossi. A scriverlo è il Corriere della Sera, ma la notizia è stata riportata anche dalla Gazzetta dello Sport di stamattina.

Nata nel 2016, un anno dopo la Rossoneri Lux è diventata la holding primaria di Yonghong per l’acquisizione del Milan. Con il passaggio del club nelle mani di Elliott non ne ha modificato il nome.

Elliott, manovre interne per un riassetto

Il fondo americano, per erogare il prestito di 300 milioni a Yonghong Li – soldi utili per chiudere l’affare con Silvio Berlusconi -, creò un’altra società, la Project Redblack. Nel momento in cui il proprietario cinese non è riuscito a ripagare il debito, la Project si è presa la Rossoneri Lux, quindi il Milan.

Lo scorso giugno, ha spiegato il CorSera, c’è stato un movimento di azioni all’interno della Project, e qualcuno pensa che queste possano essere mosse preparatorie per la cessione. Altri, invece, lo vedono come un semplice riassetto.

Come sempre sul tema filtra pochissimo: il movimento di azioni sarebbe un semplice riassetto, e il rosso di più di un miliardo sarebbe causato da una svalutazione del valore di carico che Yonghong Li aveva prima di acquisire il Milan.

RINNOVO IBRAHIMOVIC, LE ULTIME NEWS