Nuovo San Siro, via libera: servirà ancora qualche mese

La strada per il nuovo stadio di proprietà di Milan e Inter è ricca di ostacoli. Dopo l’accordo raggiunto con il Comune di Milano la palla passa al Consiglio comunale che dovrà confermare l’intesa.

Nuovo San Siro

La strada per la creazione di un nuovo stadio di proprietà per Milan e Inter è tutta in discesa. Come scrive TuttoSport, nonostante i club abbiano raggiunto un accordo con il Comune di Milano su un indice di edificabilità commerciale pari a 0.51, adesso toccherà al Consiglio comunale confermare questa intesa. Per arrivare a una conclusione dell’iter politico e burocratico, sottolinea il quotidiano torinese, servirà ancora qualche mese.

A parlare del progetto della realizzazione del nuovo San Siro, è intervenuto l’amministratore delegato nerazzurro: “Avere un nuovo stadio in una città in forte espansione come Milano, diventata attraente in Europa. E’ un elemento che i giocatori prenderanno in considerazione. Capiranno che siamo uno dei migliori club del mondo”, afferma Alessandro Antonello.

“Vogliamo tornare ai vertici del calcio europeo e un nuovo stadio è un elemento chiave per generare maggiori entrate, che possono poi essere investite in nuovi calciatori”.

CALCIOMERCATO MILAN, SVOLTA TONALI: L’INTER PUÒ CHIUDERE