Il Milan riparte da Pioli: la strategia per la Champions

Ad un giorno dal raduno di Milanello sarà Stefano Pioli ad indicare la via per tornare in alto, senza fare cambiamenti rispetto all’ultima annata.

Milan riparte Pioli
Stefano Pioli (Getty Images)

L’obiettivo del Milan per il 2020-2021 è uno soltanto: tornare a qualificarsi in Champions League. E per farlo, la società ha puntato sulla continuità.

I rossoneri domani riprenderanno i lavori sotto la guida di Stefano Pioli. Il tecnico del Milan ha convinto tutti: società, dirigenti e pure i tifosi inizialmente scettici. Ma l’ultima fase della stagione scorsa ha evidenziato come Pioli sia stato in grado di migliorare e rigenerare la squadra.

Il Milan dunque, come scrive Tuttosport, ripartirà da Pioli. E ripartirà dai dettami tattici e strategici del tecnico emiliano, che dopo mesi di lavoro ha trovato la quadratura del cerchio.

Il 4-2-3-1 sarà il modulo quasi intoccabile da cui iniziare a pianificare la stagione. Una soluzione tattica che ha dato equilibrio alla sua formazione, oltre ad esaltare le qualità dei giocatori migliori.

Pioli punterà poi sul ritmo, sull’idea di cominciare in maniera aggressiva tutti gli incontri. La forza del suo Milan post-lockdown è stata proprio questa, rendersi pericolosi e reattivi fin dai primi minuti di gioco.

Si ripartirà dai punti fermi: Donnarumma, Romagnoli, Kessie, Bennacer, Calhanoglu, Rebic. Tutto però in attesa di Zlatan Ibrahimovic, il fulcro del gioco di mister Pioli.

LEGGI ANCHE -> MILENKOVIC, LA FIORENTINA SPARA ALTO