Begovic, alte pretese di ingaggio: il Milan valuta due alternative

Il Milan spera nel ritorno di Asmir Begovic, ma lo stipendio richiesto dal portiere bosniaco è giudicato eccessivo. Ci sono altre opzioni per la porta.

Begovic ingaggio alto Milan
Asmir Begovic (©Getty Images)

Ceduti Pepe Reina alla Lazio e Alessandro Plizzari alla Reggina, adesso il Milan è alla ricerca di un vice per Gianluigi Donnarumma. L’idea principale è sempre stata quella di riprendere Asmir Begovic.

L’esperto portiere bosniaco ha saputo farsi apprezzare molto a Milanello, ma il suo ritorno non è facile. Infatti, La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera confermano che Begovic, sotto contratto col Bournemouth fino a giugno 2021, ha presentato al Milan un’alta richiesta per l’ingaggio: 2 milioni di euro netti a stagione.

La società rossonera vuole spendere meno e valuta altre opzioni per il ruolo di vice Donnarumma. Le alternative più concrete in questo momento sembrano essere Marco Sportiello dell’Atalanta e Andrea Consigli del Sassuolo. Il Milan valuta i due profili, ma senza fretta. Adesso ci sono altre priorità di calciomercato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Luca Kilian svela: “Milan interessato, ma non era un’opzione”