Milan, i colpi che mancano per una squadra da Champions

Il Milan ha già un buon organico, ma va completato e migliorato in certe posizioni per puntare in modo deciso alla qualificazione in Champions League.

Milan cosa manca Champions
Paolo Maldini e Stefano Pioli (©Getty Images)

Il Milan riparte con due vittorie nelle prime due partite ufficiali della stagione 2020/2021. Non due prestazioni perfette, ma comunque la squadra rossonera ha meritato entrambi i successi e ha mostrato che anche non essendo ancora al 100% può vincere.

Sicuramente il match contro il Bologna era più impegnativo di quello contro lo Shamrock Rovers, ma i ragazzi di Stefano Pioli hanno quasi sempre avuto il controllo della gara. Solamente nel finale, forse per effetto della trasferta in Irlanda e dei vari cambi che hanno “sconvolto” la formazione, c’è stato un calo ed è servito un bravo Gigio Donnarumma ad evitare che la squadra di Sinisa Mihajlovic riaprisse la partita.

Milan, dove intervenire nel mercato

Certamente ci sono dei miglioramenti da fare, però siamo solamente a inizio stagione e qualche pecca è normale. Con il crescere della condizione fisica certi errori non si dovrebbero più vedere. E a dare un ulteriore aiuto a Pioli potrebbe essere anche il mercato, dato che il Milan avrebbe bisogno ancora di qualche rinforzo per puntare alla qualificazione in Champions League.

  • DIFENSORE CENTRALE. La priorità della società in questo momento è proprio l’acquisto di un centrale difensivo. Romagnoli e Musacchio sono out per infortunio, Gabbia è ancora giovane e Duarte non è completamente affidabile. Un innesto nella retroguardia serve, Maldini e Massara ci stanno lavorando.
  • TERZINO DESTRO. Calabria tra amichevoli e partite ufficiali sta facendo molto bene, però bisogna capire le condizioni di Conti e quanto Pioli creda nel neo-arrivato Kalulu. Fino a qualche settimana fa un rinforzo sulla fascia destra veniva dato per scontato, ma adesso potrebbe non essere più prioritario dato il rendimento di Calabria.
  • TERZINO SINISTRO. Se il Milan riuscirà a cedere Laxalt, prenderà un vice di Theo Hernandez che possa dare qualche garanzia in più dell’ex Genoa.
  • CENTROCAMPISTA. Non è un mistero che la dirigenza sia alla ricerca di un mediano forte fisicamente e abbia in Bakayoko l’obiettivo principale. Ci sono anche dei profili alternativi. L’arrivo di un nuovo centrocampista probabilmente comporterebbe la cessione di Krunic, che ha alcune offerte. Avere quattro mediani di livello simile che possono alternarsi sarebbe positivo per affrontare una stagione che dovrà riportare il Diavolo in Champions.
  • ESTERNO DESTRO OFFENSIVO. La sensazione è che Castillejo e Saelemaekers non siano abbastanza. Serve qualcosa in più per rendere la fase offensiva rossonera maggiormente incisiva.

Almeno un difensore centrale e un centrocampista ce li aspettiamo, anche perché risulta che il management sportivo stia lavorando in questa direzione. Poi bisognerà vedere verso la fine della sessione di questo calciomercato se vi saranno delle occasioni per intervenire nelle altre posizioni indicate.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Clamoroso, Boban può tornare al Milan: i dettagli