Bakayoko-Milan, affare bloccato: il sì a due condizioni

Affare ancora in stand-by tra il Milan e Tiemoué Bakayoko. Il mediano francese potrebbe arrivare ancora, ma solo a determinate condizioni.

Bakayoko Milan bloccato
Tiémoué Bakayoko (©Getty Images)

Ancora in stand-by la trattativa tra Milan e Chelsea, che dovrebbe riportare Tiemoué Bakayoko in maglia rossonera.

Un affare che si sarebbe dovuto concludere già diverse settimane fa, ma oggi, a soli 6 giorni dalla chiusura del calciomercato autunnale, ancora non si è sbloccato nulla.

Come scrive Il Giornale, al Milan non dispiacerebbe affatto riavere Bakayoko in rosa. Il mediano francese aggiungerebbe fisicità ed esperienza internazionale ad un centrocampo molto giovane e forse ancora inesperto a certi livelli.

Lo stesso Bakayoko direbbe sì al volo alla proposta rossonera. Ma le alte pretese del Chelsea hanno frenato l’operazione, che però potrebbe ancora consumarsi negli ultimissimi giorni della sessione.

Il Milan sarebbe pronto ad accelerare a due importanti condizioni: la prima è la formula del trasferimento, ovvero un prestito con diritto di riscatto. Nessun obbligo o esborso immediato pesante.

La seconda condizione riguarda l’uscita di Rade Krunic. Senza la partenza del centrocampista bosniaco il Milan non pare potersi permettere nuovi innesti nel reparto mediano. Ma al momento l’ex Empoli sembra essere considerato utile alla causa di Pioli e lontano da un trasferimento.

LEGGI ANCHE -> HAUGE IN VOLO VERSO MILANO