Brahim Diaz: “Volevo solo il Milan. Per la Champions mi tingo i capelli”

Intervista in Spagna per Brahim Diaz, talento del Milan di proprietà Real Madrid, che torna a parlare del suo trasferimento.

Diaz intervista
Ante Rebic e Brahim Diaz (Getty Images)

Brahim Diaz ha iniziato bene la sua avventura italiana, con la maglia del Milan. Buone prestazioni sia da titolare che da subentrato, oltre ad un bel gol realizzato con il Crotone.

Il talentino spagnolo, di proprietà Real Madrid, è tornato a parlare del suo trasferimento in rossonero nell’intervista concessa all’emittente iberica Efe.

Diaz ha fatto sapere di non aver avuto dubbi sulla scelta della sua nuova squadra: “E’ vero, avevo diverse offerte. Ma ho voluto solo e sempre il Milan. Un club che mi è sempre piaciuto, inoltre stava andando alla grande dopo il lockdown. Non ci ho pensato due volte”.

Il classe ’99 promette anche un fioretto in caso di qualificazione Champions: “Theo Hernandez ha detto che si tingerà i capelli di rossonero. Io? Perché no, potrei seguirlo. Lui è più folle di me, ma per la Champions potrei farlo. Il Milan merita di giocare questa competizione, possiamo farcela continuando a lavorare e crescere. Poi mi farò un selfie con i nuovi capelli assieme a Theo”.

Una battuta sull’infinito playoff europeo contro il Rio Ave: “La partita più lunga che ho mai disputato. Ma era importante vincere e passare il turno, il Milan deve giocare in Europa e volevamo andare ai gironi ad ogni costo”.

LEGGI ANCHE -> DONNARUMMA, I VOTI DOPO POLONIA-ITALIA