Inter-Milan, Romagnoli: “Tanti meriti di Pioli. Ibra? Parla il campo”

Alessio Romagnoli felice della vittoria nel derby Inter-Milan nel giorno del suo ritorno in campo e della presenza numero 200 in Serie A.

Romagnoli felice derby Inter Milan
Alessio Romagnoli e Achraf Hakimi (©Getty Images)

Alessio Romagnoli proprio nel derby Inter-Milan di oggi ha fatto il suo ritorno in campo a distanza di mesi. Per il capitano rossonero non una partita facile contro Romelu Lukaku e Lautaro Martinez.

Queste le sue dichiarazioni a Sky Sport dopo la vittoria per 2-1 contro i nerazzurri: “Molto bello, un bel momento. Siamo partiti bene, sono contento di essere tornato e festeggiare la 200esima presenza. Però da giovedì ci sarà un’altra battaglia“.

Romagnoli sottolinea che tutto il gruppo guidato da Stefano Pioli ha meriti in questo successo e in generale nel periodo positivo della squadra: “Pioli ha tanti meriti, come li abbiamo noi. Bisogna continuare, non fermarsi ed essere sempre sul pezzo“.

Il numero 13 del Milan non si sbilancia sugli obiettivi per questa stagione, dove il Diavolo è chiamato a tornare in Champions League: “Ancora presto, verso marzo vedremo dove saremo. Ora abbiamo consapevolezza, più forza e più capacità di restare in partita nei match difficili. Siamo stati bravi a reagire e a tenere fino all’ultimo. Per arrivare in alto serve vincere partite come queste. Ora pensiamo al Celtic

Un commento su Zlatan Ibrahimovic, decisivo con una doppietta in questo derby di Milano: “Il campo parla per lui, è fondamentale per la squadra“.

Romagnoli infine ha spiegato come è stato rimanere a lungo lontano dal campo per problemi fisici: “Difficile, non pensavo di stare così tanto a rientrare. L’importante è rimanere in campo e continuare così“.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Inter-Milan, pagelle e tabellino: Ibra Supremacy, Theo in affanno