Re Ibra mette l’Inter in ginocchio: il Milan vola in testa

Zlatan Ibrahimovic domina il derby con una doppietta e lancia il Milan verso il primato in classifica. Grande momento per i rossoneri.

Ibrahimovic punisce Inter
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Il Re è Ibrahimovic. Lo svedese a 39 anni è ancora il dominatore della città di Milano, il miglior calciatore del derby, colui che annichilisce la temuta Inter e lancia il Milan verso nuovi orizzonti.

Rientrato dalla positività al Covid, Ibra non ha faticato a ritrovare stimoli e spunti. Sua la doppietta (con tanto di rigore procurato) che stende i nerazzurri nella stracittadina della quarta giornata di campionato.

Ibrahimovic è dominante, così come lo è tutto il Milan. Come scrive la Gazzetta dello Sport, è la vittoria di una squadra che ormai pensa in grande, gioca bene e può davvero battere chiunque.

E’ anche il successo di Stefano Pioli, che azzecca tutte le scelte e mette alla berlina il collega strapagato Antonio Conte. Vince un Milan lineare, equilibrato, attento, che gode di un Calhanoglu ispiratissimo e fin troppo libero di agire sulla trequarti.

I rossoneri ringraziano un’Inter distratta, che entra in partita tardi, solo dopo che Ibrahimovic ha già colpito due volte. La rete di Lukaku illude i nerazzurri per un’altra rimonta, ma stavolta di fronte c’è un Milan maturo e fresco, che si prende 3 punti enormemente importanti e vola in testa alla classifica.

LEGGI ANCHE -> INTER-MILAN, GOL E HIGHLIGHTS DEL DERBY