Milan-Roma, probabili formazioni: Diaz verso la conferma

Le probabili formazioni di Milan e Roma alla vigilia del match di campionato tra la squadra capolista e quella giallorossa.

Brahim Diaz titolare
Brahim Diaz (©Getty Images)

Giornata di vigilia per Milan e Roma, che domani sera chiuderanno il quinto turno di Serie A con il posticipo di San Siro.

In attesa dell’allenamento di rifinitura e delle conferenze stampa dei due allenatori, la Gazzetta dello Sport ha ipotizzato lo schieramento delle due contendenti, che non dovrebbero presentare grosse sorprese rispetto alle previsioni.

La formazione del Milan

Stefano Pioli oggi valuterà le condizioni di Hakan Calhanoglu, che al massimo potrà partire dalla panchina. Il Milan dovrà fare a meno sicuramente dei lungodegenti Conti, Musacchio e Rebic.

Solito 4-2-3-1 di partenza. Donnarumma a difendere i pali, difesa a quattro formata da Calabria a destra, Kjaer e Romagnoli al centro e Theo Hernandez intoccabile a sinistra.

In mediana torna il tandem Kessie-Bennacer, con Tonali che si riaccomoderà in panchina. Corsie offensive che saranno ad appannaggio di Saelemaekers e Rafael Leao, il quale dovrebbe essere preferito a Krunic.

In attacco conferma per Brahim Diaz, che tanto bene ha fatto contro il Celtic. Lo spagnolo agirà alle spalle di Zlatan Ibrahimovic, ormai in forma eccellente.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli (c), T.Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, B.Diaz, R.Leao; Ibrahimovic.

La formazione della Roma

Buone notizie per Paulo Fonseca, che recupera in extremis Gianluca Mancini: il difensore è risultato un ‘falso positivo’ al test del tampone, dunque sarà a disposizione per la gara di San Siro. Out invece i vari Smalling, Calafiori e Diawara.

Tanti i cambi rispetto al match di Europa League con lo Young Boys. Spazio dal 1′ minuto a titolarissimi come Spinazzola, Pellegrini, Mkhitaryan e Dzeko, tutti inizialmente a riposo in Svizzera.

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Santon, Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko (c).

LEGGI ANCHE -> IBRA SFIDA DZEKO: DUELLO TRA TRASCINATORI