Milan, da Paquetà a Silva: le svalutazioni a bilancio

Il Milan ha effettuato la svalutazione a bilancio di di diversi giocatori ceduti e ne ha registrato gli effetti sul bilancio stesso. Spiccano Silva e Paquetà.

Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

Il Milan ha registrato delle svalutazioni a bilancio in seguito alle cessioni e rescissioni. Spiccano Andrè Silva e Paquetà. Gli amministratori del Milan hanno provocato una svalutazione del primo di 11 milioni di euro, mentre per Paquetà il valore di bilancio era di 25,5 milioni ed è sceso a 20 milioni, la cifra incassata dal Lione.

Tra gli svalutati c’è anche Rodriguez. Il Milan ha svalutato di 1,547 milioni il valore residuo dello svizzero al 30 giugno 2020, portandolo a 2 milioni. Avendolo ceduto al Torino per 3 milioni, c’è da registrare una plusvalenza di 1 milione.

La svalutazione di Reina è pari a un milione, mentre quella di Halilovic è fissata a 6,6 mila euro. Il Milan ha a bilancio ancora Gustavo Gomez, con una svalutazione di 960mila euro.

BOBAN: LA POSIZIONE DEL MILAN SULLA CAUSA PER IL LICENZIAMENTO