Milan-Sparta Praga, pagelle e tabellino: Bennacer dominante, Dalot-Diaz gol

Tabellino, voti e pagelle della partita Milan-Sparta Praga valida per la seconda giornata della fase a gironi dell’Europa League 2020/2021.

Milan Sparta Praga pagelle tabellino
Diogo Dalot, Rafael Leao e Brahim Diaz (©Getty Images)

Stasera a San Siro si è disputato il match Milan-Sparta Praga di Europa League e il risultato finale vede i rossoneri vincenti per 3-0.

Primo tempo dominato dalla squadra di Stefano Pioli, che lo conclude solamente sull’1-0 grazie al gol realizzato da Brahim Diaz al 24′. Lo spagnolo dopo aver rubato palla è bravo a sfruttare l’assist di Zlatan Ibrahimovic per trafiggere di destro in area il portiere avversario. Proprio lo svedese al 36′ sbaglia un calcio di rigore che si era guadagnato.

Nel secondo tempo è sempre il Milan a fare la partita e al 57′ Rafael Leao fa 2-0 su assist perfetto di Diogo Dalot. E al 66′ arriva il 3-0 firmato proprio da Dalot, che sfrutta al meglio un lancio preciso del solito Ismael Bennacer. Dominio milanista fino all’ultimo con altre occasioni non sfruttate, ma altri 3 punti che fanno salire i rossoneri a quota 6 nel gruppo H. Lille-Celtic è terminata 2-2.

Pagelle e tabellino di Milan-Sparta Praga

MARCATORI: Brahim Diaz (25′), Leao (57′), Dalot (66′)

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Romagnoli (80′ Duarte), Dalot; Tonali, Bennacer (81′ Kessie); Castillejo, Krunic, Brahim Diaz; Ibrahimovic (46′ Leao). A disposizione: A. Donnarumma, Moleri, Conti, Hernandez, Kalulu, Calhanoglu, Saelemaekers, Colombo. All.: Pioli

SPARTA PRAGA (4-3-3): Heca; Sacek, Lischka (80′ Plechaty), Celutska, Hanousek; Vindheim, Travnik (80′ Karabec), Pavelka; Krejci (63′ Karlsson), Dockal (90′ Patrak), Julis (63′ Kozak). A disposizione: Nita, Kotek, Gabriel, Vitik, Hanousek, Minchev, Polidar. All.: Kotal

ARBITRO: Özkahya (Turchia)

AMMONITI: Dockal, Lischka (Sparta Praga)
MILAN-SPARTA PRAGA: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

Tatarusanu 6: non deve compiere nessuna parata, però è attento nelle uscite e preciso nella gestione dei palloni.

Calabria 6,5: altra prestazione solida da parte del terzino destro bresciano, che difensivamente non viene praticamente mai superato e in fase offensiva si propone in maniera positiva (dal 68′ Conti 6: non giocava da diversi mesi, ha messo un po’ di utile minutaggio nelle gambe).

Kjaer 7: un grande leader e lo conferma anche oggi. Il danese è praticamente insuperabile e si concede anche un bellissimo lancio che Krunic nel primo tempo non riesce a trasformare in gol. E pensare che Rangnick non lo avrebbe riscattato…

Romagnoli 6,5: buona prestazione del capitano rossonero, che tiene bene a bada gli attaccanti avversari (dall’81’ Duarte sv)

Diogo Dalot 7: primi 45′ in cui si fa notare soprattutto difensivamente, nella ripresa è efficace anche spingendosi in avanti. Prima fa l’assist a Rafael Leao e poi è lui stesso a segnare e a chiudere l’incontro.

Bennacer 8: prestazione fantastica dell’algerino, motorino inesauribile in mezzo al campo. Dai suoi piedi il pallone sul quale Ibra guadagna il rigore sbagliato, ma anche quello che poi Dalot trasforma nell’assist a Leao e il pallone per la rete di Diogo stesso. L’ex Empoli è in grande forma, migliore in campo (dall’81’ Kessie sv).

Tonali 7: la migliore prova da quando indossa la maglia rossonera. Bravo in fase di interdizione e anche in quella di interdizione. Mette da parte timidezza e imprecisione viste a Glasgow, contro lo Sparta Praga ha voltato pagina e speriamo definitivamente.

Castillejo 5,5: corre e si impegna, niente da dire, ma non è particolarmente efficace. Spreca una ghiotta chance nel secondo tempo.

Krunic 6: prestazione generosa del bosniaco, riproposto come trequartista. Non ha le qualità tecniche di Calhanoglu, ma dà comunque sostanza al Milan. Nel primo tempo ha un’occasione da gol che non sfrutta su ottimo inserimento, è bravo ad abbassarsi per dare equilibrio alla squadra (dall’88’ Daniel Maldini sv),

Brahim Diaz 6,5: ruba un pallone decisivo nell’azione che porta al suo gol su assist di Ibra. È freddo in area e si ripete dopo la rete realizzata contro il Celtic. Non è sempre continuo nell’arco del match, ma quando si accende sa fare molto male ed è abile a giostrare sulla trequarti non dando punti di riferimento.

Ibrahimovic 6: serve l’assist a Brahim Diaz per l’1-0, poi si guadagna e sbaglia un calcio di rigore. Lo svedese si gestisce fisicamente e Pioli lo sostituisce dopo il primo tempo per preservarlo (dal 46′ Rafael Leao 6,5: a inizio ripresa sbaglia una chance importante, poi si fa perdonare segnando il 2-0. Il portoghese gioca con il giusto atteggiamento e la rete gli fa bene).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> LIVE | Milan-Sparta Praga, risultato e gol in tempo reale del match di Europa League