Milan, jolly Saelemaekers: l’idea rossonera sulla posizione

Alexis Saelemaekers si sta rivelando una pedina fondamentale nello scacchiere di Stefano Pioli. In futuro è destinato a diventare un terzino

Saelemaekers terzino
Alexis Saelemaekers (©Getty Images)

La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, si è soffermata ad analizzare i tanti classe 1999 che il Milan ha in rosa. A guidare la truppa dei 21enni è ovviamente Gigio Donnarumma.
L’estremo difensore rossonero la scorsa stagione è stato raggiunto da Rafael Leao, Alexis Saelemaekers e dal rientrante Matteo Gabbia. Con l’ultima sessione di mercato sono arrivati Diogo Dalot, Brahim Diaz e Jens Petter Hauge.

Interessante l’analisi fatta soprattutto su Saelemaekers. L’esterno belga è in costante crescita ed è diventato un punto fermo della squadra di Stefano Pioli. Il giocatore è fondamentale per l’equilibrio che dà alla squadra anche se non risulta essere quello più dotato tecnicamente.

L’ex Anderlecht si sta rivelando un autentico jolly da piazzare sia a destra che a sinistra ma al Milan si è convinti che la sua evoluzione non è terminata: l’obiettivo è farlo diventare un terzino di sicuro affidamento. Posizione che al Milan non ha praticamente mai ricoperto se non in qualche spezzone di gara la passata stagione. Nel Belgio però ha spesso giocato come esterno basso.

LEGGI ANCHE: LE SCELTE DI PIOLI PER MILAN-LILLE