Milan-Lille, moviola: Romagnoli, fallo veniale. Ma il rigore c’è

Gli episodi di moviola di Milan-Lille, gara valida per la terza giornata di Europa League che ha visto la sconfitta interna dei rossoneri.

Milan Lille Moviola
Alessio Romagnoli e Yusuf Yazici (©Getty Images)

Severo ma giusto. La decisione dell’arbitro polacco Frankowski ha indirizzato l’avvio di Milan-Lille, punendo l’ingenuità di capitan Alessio Romagnoli.

Nell’analisi della moviola della Gazzetta dello Sport si parte proprio dall’episodio chiave, al 20′ del primo tempo. Il turco Yazici riceve il pallone in area, spalle alla porta. Romagnoli allunga le mani a mo’ di spintarella e l’attaccante crolla.

Fallo veniale, anche rivisto al replay, ma il rigore c’è. L’arbitro punisce soprattutto l’ingenuità di Romagnoli, che invece di proteggere l’area preferisce intervenire con le mani sulla schiena dell’avversario.

Una severità che però Frankowski non ha mantenuto nel resto della gara, come quando ignora un intervento da ammonizione di Renato Sanches su Kessie.

Lo stesso ivoriano del Milan rischia grosso con una trattenuta al limite dell’area milanista su David. Anche in questo caso il metro di giudizio del direttore di gara è meno rigoroso e lascia correre.

LEGGI ANCHE -> MILAN, CROLLO DOPO 24 RISULTATI UTILI