Gazzetta – Milan-Lille, pagelle: Tonali sovrastato, Krunic un fantasma

I voti assegnati dalla Gazzetta dello Sport a Milan e Lille. Tantissime bocciature pesanti nelle fila dei rossoneri dopo lo 0-3.

Pagelle Milan Lille
Sandro Tonali (©Getty Images)

Stavolta il Milan non riesce a proseguire la sua striscia positiva. La squadra di Stefano Pioli crolla in casa contro il Lille per 3-0.

Un k.o. che fa male, per il punteggio ma soprattutto per l’inaspettata prestazione dei rossoneri, praticamente messi alla berlina dal 1′ all’ultimo minuto di gioco.

Tante le insufficienze stavolta assegnate dalla Gazzetta dello Sport ai calciatori del Milan scesi in campo ieri. Un passo indietro che dovrà essere dimenticato il prima possibile.

Milan-Lille, le pagelle: brilla solo Bennacer

Nelle pagelle odierne della ‘rosea’ spunta il solo Ismael Bennacer con una piena sufficienza. L’algerino, entrato nella ripresa, è l’unico a giocare con convinzione e provare qualche verticalizzazione interessante.

Voto 4,5 per i tre peggiori in campo. In primis capitan Romagnoli, lento e ingenuo, soprattutto nell’occasione del rigore. Poi Sandro Tonali, che fa un grosso passo indietro, sovrastato dalla qualità e la forza di Renato Sanches. Infine Rade Krunic, praticamente impalpabile sulla trequarti.

Bocciati con un 5 in pagella la maggior parte dei rossoneri. Tra loro anche elementi di lusso, come Donnarumma che appare tutt’altro che sicuro sul gol del 2-0. Oppure Ibrahimovic, stavolta mai al centro del gioco. Male anche Dalot, che dopo l’ottima prova contro lo Sparta si perde e difensivamente è un mezzo disastro.

Insufficienza meno pesante per Simon Kjaer. Voto 5,5 al danese, il meno colpevole della difesa rossonera. Così anche Rafael Leao, entrato nella ripresa, vivace ma molto impreciso. Mezzo punto in meno invece ai compagni di reparto Brahim Diaz e Castillejo, entrambi incapaci di cambiare passo.

Foto Gazzetta dello Sport

LEGGI ANCHE -> LA MOVIOLA DI MILAN-LILLE