Milan e le scorie di Coppa: caso isolato o spia di una crisi?

Il Milan deve reagire immediatamente alla brutta sconfitta di giovedì. Sarà importante per evitare un accenno di crisi.

Milan piccola crisi
Rafael Leao (©Getty Images)

L’edizione odierna di Tuttosport pone oggi una domanda tutt’altro che banale, riguardo al momento di forma del Milan.

I rossoneri vengono da una sconfitta, la prima della stagione, arrivata però con un punteggio decisamente negativo: 0-3 casalingo in favore del Lille.

Il k.o. in Europa League fa male, visto che la squadra di Stefano Pioli è stata letteralmente surclassata. Ma d’altro canto si tratta dell’unico stop in gare ufficiali da marzo ad oggi, dopo 24 gare utili consecutive.

Il quesito è il seguente: tale sconfitta rappresenta soltanto un caso isolato? Oppure è il campanello d’allarme di qualcosa di più pericoloso e preoccupante?

La riposta sta tutta nella prestazione che il Milan di Pioli metterà in mostra stasera, nel posticipo della settima giornata contro l’Hellas Verona.

Si attende una reazione importante da parte di tutta la squadra, che dovrà dimostrare maturità e carattere. I grandi club si vedono proprio alle prime difficoltà, sanno essere in grado di uscire subito dal momento difficile.

Le spie di una ipotetica crisi non sono da sottovalutare. Il Milan, prima della sconfitta col Lille, aveva disputato una gara non brillante con l’Udinese (risolta dal solito Ibra) e si era fatta rimontare tre volte dalla Roma in casa.

Parola dunque al campo. Ibrahimovic e compagni dovranno superare lo scoglio veronese prima di riprendere fiato nella sosta, mai così benedetta dopo un tour de force esagerato.

LEGGI ANCHE -> IBRAHIMOVIC GUIDA IL MILAN AL RISCATTO