Rabbia Milan, Ibrahimovic guida la riscossa

Tutti sulle spalle di Ibrahimovic. Il Milan per dimenticare l’ultimo k.o. si affiderà al grande carattere del proprio bomber.

Rabbia Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Se ci fosse da puntare un euro su quale calciatore sia in grado di trascinare il Milan fuori da critiche e scetticismo, non vi sarebbe alcun dubbio.

I rossoneri si aggrappano ancora una volta sulle larghe spalle di Zlatan Ibrahimovic. Come sostiene il Corriere dello Sport, lo svedese cercherà di far dimenticare il pesante k.o. con il Lille di giovedì utilizzando tutte le sue armi, tecniche e caratteriali.

Ibra era il più arrabbiato e sofferente dopo lo 0-3 di coppa. Uscendo dal campo ha continuato a imprecare e gesticolare, decisamente deluso dalla prova sua e dell’intero Milan.

E’ il momento ora di trasformare la rabbia in energia positiva, in vista del match di oggi contro il Verona. L’obiettivo è quello di vincere, allontanare le esagerate critiche recenti e riprendere la corsa al primo posto in classifica.

Tra le motivazioni maggiori di Ibrahimovic ce n’è una personalissima: il bomber rossonero vuole mantenere anche le leadership nella classifica marcatori, oltre che la sua media-gol pazzesca. Ibra ha segnato sinora 7 reti in 4 presenze, numeri clamorosi che vanno onorati e mantenuti tali.

Pioli è pronto a costruirgli attorno il Milan ideale: alle sue spalle ritroveranno posto i vari Calhanoglu, Leao e Saelemaekers, tutti elementi che grazie alla vicinanza di Ibra sono letteralmente esplosi negli ultimi mesi.

LEGGI ANCHE -> MILAN-VERONA, PROBABILI FORMAZIONI