Gazzetta – Milan-Verona, pagelle: Kessie tuttofare, Calhanoglu in pausa

I voti e le pagelle assegnate dalla Gazzetta ai calciatori del Milan, dopo il pareggio di ieri sera contro l’Hellas Verona in casa.

Pagelle Milan Verona
Franck Kessie (acmilan.com)

Prestazione ambigua ma comunque positiva, per lo sforzo profuso, quella del Milan. I rossoneri se la sono vista brutta contro l’Hellas Verona, per poi dimostrarsi abili a rimontare e sfiorare addirittura la vittoria.

Qualche passo indietro però, a livello di singoli, si è intravisto. La squadra di mister Pioli è apparsa un po’ distratta in fase difensiva ed a tratti poco brillante nella manovra.

Come di consueto la Gazzetta dello Sport ha assegnato oggi voti e pagelle ai calciatori del Milan scesi in campo nel posticipo di San Siro.

Le pagelle di Milan-Verona: ok Kessie, bocciati Calha e Bennacer

Secondo la ‘rosea’ il migliore in campo in casa Milan è risultato Franck Kessie. Voto 6,5 per l’ivoriano, vero tuttofare dei rossoneri. Segna la rete dell’1-2, si prende un calcio di rigore nella ripresa e domina fisicamente a centrocampo.

6,5 anche ad Ibrahimovic e Rafael Leao, entrambi pericoli costanti per la difesa del Verona. In particolare lo svedese che, rigore sbagliato a parte, resta fondamentale per la manovra.

Sufficienza secca per molti elementi. Come Donnarumma, che è incolpevole sulle due reti dell’Hellas ma si salva bene su Kalinic. Idem per Calabria e Gabbia, che tengono bene nonostante le difficoltà generali.

Voto 6 anche per un costante Saelemaekers, autore dell’assist per Kessie, o per il subentrante Rebic, che è ancora lontano dalla forma ideale ma si impegna bene sulla corsia sinistra.

Tra i bocciati odierni un Theo Hernandez ancora poco brillante. 5,5 in pagella per il terzino, che si divora anche due occasioni clamorose davanti a Silvestri.

Voto 5 e dunque steccatura completa per Bennacer e Calhanoglu. L’algerino fa confusione a centrocampo, il turco invece non si accende mai. Devono ritrovare brillantezza entrambi.

foto Gazzetta dello Sport

LEGGI ANCHE -> LA MOVIOLA DI MILAN-VERONA