Scoppia la Hauge mania | I tifosi lo esaltano: “Meglio di Chiesa”

Hauge sta entusiasmando tutti i tifosi del Milan, già sicuri di una cosa: “E’ meglio di Chiesa costato 60 milioni alla Juve”.

Hauge Milan
Jens Petter Hauge (©Getty Images)

Jens-Petter Hauge è già diventato un beniamino dei tifosi del Milan. Ieri contro il Celtic è stato straordinario: il gol del 3-2 è qualcosa di stupendo, da grande fenomeno, così come l’assist per Brahim Diaz per il 4-2 finale. Giocate incredibili del norvegese, e a questo si aggiunge anche tanto lavoro di ripiegamento e copertura. Sprazzi da fenomeno.

Ieri ha segnato la sua terza rete con la maglia del Milan, la prima a San Siro: era andato in gol contro il Celtic all’andata e poi al San Paolo contro il Napoli. Tutto questo in 236 minuti: due volte titolare, sei volte da subentrato. Bastano questi numeri per capire quanto sia bravo questo calciatore. Lo aveva già dimostrato col Bodo/Glimt, proprio a San Siro: e infatti subito quel preliminare Maldini e Massara avevano deciso di prenderlo. Costo totale dell’operazione: 4,5 milioni. Chapeau.


Leggi anche:


Hauge è già un affare: valore radoppiato

E adesso, con questi numeri, il suo valore è già raddoppiato. Nelle ultime ore su Twitter è scoppiata davvero una Hauge-mani: i tifosi milanisti lo stanno esaltando. Il paragone più in voga è quello con Federico Chiesa, costato carissimo alla Juventus (circa 60 milioni, in totale). E in effetti Hauge sta facendo molto meglio dell’ex Fiorentina, protagonista di un inizio difficile in bianconero – ma sembra sulla buona strada per un continuo migliore.

Esaltazione quindi anche per Maldini, che è riuscito a strapparlo ai norvegesi per poco meno di 5 milioni. Un’intuizione importante, per Paolo ma anche per Massara, spesso sottovalutato quando si parla del buon momento del Milan. Hauge è stata un’operazione straordinaria e per adesso sta dando i suoi frutti. La speranza è che possa continuare a fare così bene per tutta la stagione. I rossoneri lo coccolano, i tifosi sono convinti di avere il proprio Haaland (costato molto meno). Momento pazzesco per tutto il mondo milanista.