Infortunio Kjaer, colpo in difesa obbligatorio | Da Kabak a Lovato, il punto

Simon Kjaer si è infortunato a livello muscolare ieri sera. Il Milan ora ha bisogno assoluto di un difensore centrale.

Kjaer infortunato
Simon Kjaer (©Getty Images)

Brutte notizie in arrivo ieri sera per la difesa del Milan. Dopo pochi minuti di gioco, durante il match con il Celtic Glasgow, si è fermato Simon Kjaer.

Stop muscolare per il centrale danese, finora letteralmente insostituibile per la formazione di Stefano Pioli.

Da valutare l’entità dell’infortunio di Kjaer, che effettuerà gli esami di rito nelle prossime ore. Ma questo problema muscolare, l’ennesimo della stagione, ripresenta la necessità del Milan di reperire un nuovo difensore sul mercato.

Leggi anche:

Colpo in difesa, Maldini a caccia dello stopper per il futuro

Simakan niente Marsiglia
Mohamed Simakan (©Getty Images)

Urge dunque andare a caccia di un difensore che possa rappresentare la prima alternativa al duo Kjaer-Romagnoli. Ma non solo: il Milan vuole uno stopper di prospettiva, che in futuro possa diventare un titolare della squadra rossonera.

Paolo Maldini e Fredric Massara hanno già una lista di nomi a cui attingere. In cima c’è sempre Ozan Kabak, classe 2000 dello Schalke 04. Un colpo già tentato nel recente passato ma che a gennaio prossimo può diventare concreto, vista la situazione delicata del club tedesco.

Occhi però anche in Francia: al Milan è rimasto il colpo in canna dallo Strasburgo, dove gioca Mohamed Simakan. Giovanissimo stopper che ad ottobre scorso è stato veramente ad un passo.

Entrambi ventenni, questi talenti difensivi potrebbero sbarcare a Milanello per una cifra intorno ai 20 milioni di euro.

Milan, il rinforzo può arrivare dall’Italia

Leao rigore Milan-Verona
Matteo Lovato e Rafael Leao (Getty Images)

Non solo estero. Il Milan continua a seguire con attenzione i progressi di un centrale italiano di cui si parla molto bene. Ovvero Matteo Lovato, classe 2000 del Verona che sta mostrando tutte le sue qualità tecnico-strategiche.

Un talento assoluto che però difficilmente si sposterà dal Veneto a gennaio prossimo, visto che mister Juric punta forte su di lui come perno della difesa. Eventuale costo dell’operazione: 18 milioni di euro.

Ipotesi colpaccio dalla Premier League

Andreas Christensen
Andreas Christensen (©Getty images)

Meno giovane ma sempre di grande prestigio è anche la pista che può arrivare dalla Premier inglese. Il Milan sta osservando la situazione di Andreas Christensen, stopper danese del Chelsea.

Il classe ’96 gioca poco a Londra ed è fuori dai piani di Lampard. Ecco perché a gennaio potrebbe lasciare la sua attuale squadra, magari con la formula del prestito. Inoltre la scadenza contrattuale a giugno 2022 lo rende un pezzo appetibile sul mercato estivo che verrà.

C’è anche Ajer: impressioni positive a San Siro

Ajer Milan Celtic
Kristoffer Ajer (©Getty Images)

Last but not least. Il Milan ieri ha avuto modo di osservare da vicino un obiettivo già da tempo accostato ai rossoneri. Il centrale norvegese Kristoffer Ajer, classe ’98 di proprietà del Celtic Glasgow.

Buonissima la prova del 22enne scandinavo, nonostante i quattro gol subiti dalla sua formazione. Personalità, fisicità e anche una buona proprietà di palleggio. Ajer resta un possibile innesto, anche se i costi al momento appaiono elevati: il Celtic chiede almeno 25 milioni per il suo gioiello.