Milan-Lazio, fallo di Patric su Rebic: il rigore c’è | La spiegazione

Ecco perché il rigore per il Milan contro la Lazio è netto: c’è un fallo di Patric su Rebic, il tocco di mano non c’entra. 

Milan Lazio rigore

In MilanLazio, intorno al 15′, i rossoneri hanno avuto un’occasione importante in contropiede. Bellissima l’imbucata di Saelemaekers per Rebic, che ha fallito il passaggio a Leao e poi si è ritrovato il pallone lì. Ha provato il tiro e la palla è andata fuori, ma nel frattempo Patric gli è franato addosso. L’arbitro ha fischiato il calcio di rigore ma l’attenzione di tutti era su un probabile tocco di mano di Patric, ma non è così.

Il difensore biancocleste infatti non la prende con la mano ma con la faccia, ma il rigore c’è comunque. Infatti, come riportato da DAZN, pare che l’arbitro ha considerato fallo l’intervento di Patric (scomposto e pericoloso) su Rebic dopo il tiro dell’attaccante croato. Ecco spiegata la decisione del direttore di gara di assegnare il rigore, netto, ai rossoneri.